Home News Imbarazzo in Francia: cane del presidente fa pipì durante riunione con i...

Imbarazzo in Francia: cane del presidente fa pipì durante riunione con i ministri

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@screen shot video

In una diretta davanti alle telecamere della mittente francese Tf1, Nemo il cane del presidente francese, ha creato non poco imbarazzo.
Infatti, nel video si vede il cane girare liberamente tra i ministri presenti per poi soffermarsi presso un mobile nello sfondo che annusa e sul quale Nemo decide di liberarsi. Mentre il presidente e altri tre ministri stavano discutendo, ad un tratto si sente il rumore del cane che fa la pipì in sottofondo.

Oltre al presidente francese Manuel Macron, i presenti, tra i quali Benjamin Griveaux, Julien Denormandie e Brune Poirs si girano e rendendosi conto di quanto stava accadendo sono scoppiati in una risata.

“Lo fa spesso?”, ha chiesto Denormandie, uno dei ministri. Macron, scusandosi per quanto accaduto, ha tenuto a precisare che si è tratto di un comportamento davvero anomalo e si è scusato con gli ospiti.

“Avere provocato nel mio cane un comportamento inusuale”, ha  poi aggiunto Macron.

Gaffe in diretta dei nostri pelosi

A dire il vero, Nemo, il cane del presidente francese non è l’unico caso ad aver creato una gaffe a livelli istituzionale. Come ben noto, questi adorabili compagni a 4zampe hanno un dono: al di là del fatto che sono imprevedibili, hanno l’arte di riportare lo spirito delle persone in uno scambio più naturale e spontaneo.
Ci sono molti esemplari che hanno creato non poco imbarazzo come il cane del premier israeliano Benjamin Netanyahu , che aveva morso due ospiti in occasione di un ricevimento ufficiale. Tra i più simpatici fuoriprogramma, come nelle dirette televisive, impossibile non ricordare quella del gatto del Sindaco di Riga che durante una diretta con i cittadini, è salito sul tavolo del sindaco e ha bevuto il suo caffè. Anche in questo caso, la risata del sindaco ha riportato la dimensione ufficiale in una realtà più comune. Lo stesso vale per il simpatico Nemo e di sicuro, il fairplay e l’attitudine composta e divertita di Macron ha contribuito senz’altro a trasformare l’imbarazzo in una situazione naturale e umana.

C.D.