Home News Angeli dei 4 Zampe In treno con i gatti per dire “no” alla loro soppressione nei...

In treno con i gatti per dire “no” alla loro soppressione nei rifugi

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@screen shot video

Muoiono dopo una terribile agonia, condannati all’eutanasia perché randagi o abbandonati. Ma la modalità per sopprimere cani e gatti in Giappone aveva già negli anni passati sollevato un’ondata d’indignazione: gli animali infatti vengono soppressi con il gas che provoca una morte lenta e dolorosa.

Nonostante le proteste e il fatto che i gatti siano gli animali preferiti dei giapponesi e si conta una popolazione di quasi 10 milioni di gatti nel paese, nel corso del 2016, i canili municipali hanno soppresso ben 45 mila gatti. In base ai dati ufficiali, grazie agli sforzi delle associazioni come Kitten Cafe Sanctuary, il numero dei gatti approdati nei rifugi pubblici è diminuito del 70% dal 2004 ad oggi, passando da 238,929 esemplari soppressi nel 2004 a 45,574 nel 2016.

Tuttavia per mantenere accesi i riflettori sul tema, l’organizzazione Kitten Cafe Sanctuary lo scorso 10 settembre ha promosso un’iniziativa in collaborazione con la compagnia ferroviaria provinciale, per sensibilizzare l’opinione pubblica contro la soppressione dei randagi. Ben 30 mici hanno così viaggiato sul primo “treno-felino” da Ikeno a Ogaki, nella prefettura di Gifu. Un vagone allestito con tutto il necessario per i piccoli mici e tutti i confort per i viaggiatori che hanno così potuto apprezzare qualche coccola e fusa durante la tratta. E’ da ricordare che molte ricerche negli ultimi anni hanno evidenziato il potere anti stess dei felini domestici e quanto sia benefica la loro presenza. Non a caso, molte aziende in Giappone e nel resto del mondo hanno introdotto i felini domestici all’interno degli uffici per far lavorare meglio i propri dipendenti. In tal modo, si sono venuti a creare ambienti rilassanti e come per “magia” è anche aumentato il rendimento.

In totale erano a disposizione 80 biglietti, andati subito esauriti, per poter viaggiare in un salotto in compagnia dei piccoli felini. Ovviamente, parte delle vendite sono state destinati all’associazione per salvare i gatti in pericolo.

Una simpatica iniziativa che lancia sicuramente un messaggio speciale: quello che un altro mondo è possibile. Un mondo che si basa sul rispetto di ogni singolo essere vivente e nel quale godere appieno della sua magia che potrebbe riassumersi in una sola parola: amore.

C.D.