Home News Inghilterra: cani negli aeroporti per individuare il Coronavirus

Inghilterra: cani negli aeroporti per individuare il Coronavirus

Regno Unito avvia addestramento cani per riconoscere l’odore del Coronavirus

Da quando è esplosa la pandemia, con il lockdown delle attività produttive e le restrizioni dei governi che hanno limitato gli spostamenti, i ricercatori e i medici sono in prima linea per studiare il virus e salvare vite umane. Mentre trapelano le notizie riguardo a un possibile vaccino, molti paesi stanno delineando soluzioni alternative per contenere il rischio contagio.

Nel Regno Unito l’istituto Medical Detention Dogs che si occupa della formazione dei cani molecolari, aveva annunciato che i cani erano in grado di individuare tramite l’olfatto, il coronavirus. Anche l’Iran ha reso noto di aver avviato l’addestramento dei cani per fiutare il virus.

Il Medical Detention Dogs ha spiegato che presto i cani saranno pronti per essere utilizzati negli aeroporti. La ricerca è promossa dal Medical Detection Dogs in collaborazione con la London School of Hygiene & Tropical Medicine (LSHTM) e con l’Università di Durham.

Secondo quanto riferisce Milton Keynes, sono allo stato attuale in fase di addestramento sei cani tra i quali labrador e cocker spaniel per riconoscere l’odore del virus tra diversi campioni .

 Come funziona l’addestramento

Coronavirus-nel-cane-e-nel-gatto
(Istock)

“Riteniamo che i cani possano individuare il coronavirus e che saranno in grado di verificarne la presenza molto rapidamente”, ha assicurato l’Afp Claire Guest, fondatrice e amministratore delegato dell’Associazione.

Entro sei settimane, i cani saranno pronti ad entrare in azione e potranno essere fornite alle autorità come strumento per una “diagnosi rapida e non invasiva”.

“I cani potranno annusare fino a 750 persone all’ora e indicare se hanno il virus in 0,5 secondi, con una precisione del 90%”, ha affermato la Guest.

Gli “sniffer dogs”, sottolinea la Guest,  potrebbero essere anche introdotti negli aeroporti per individuare gli infetti che entreranno nel paese.

L’addestramento è simile a quello per i cani in grado di fiutare gli sbalzi di ipoglicemia per i diabetici o per prevenire crisi epilettiche. I cani sono allenati a riconoscere l’odore del virus tra diversi campioni. Gli addestratori utilizzano mascherine protettive usate da infetti. Inizialmente, viene addestrato il cane a riconoscere l’odore del Covid-19 poi viene ricompensato quando lo individua tra diversi campioni.

 

 

Ti potrebbe interessare–>

 

C.D.