Home News Angeli dei 4 Zampe Intrappolato in una profonda cavità di una vecchia miniera abbandonata: il destino...

Intrappolato in una profonda cavità di una vecchia miniera abbandonata: il destino gli ha riservato un’altra sorte

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@screen shot video

 

Tre amici esperti di speleologia stavano esplorando le miniere abbandonate di Beaver Creek a Park County nel Colorado. Ad un certo punto, i giovani esploratori si sono accorti di flebili lamenti provenire da una stretta cavità profonda che portava dentro la miniera.

I giovani hanno subito intuito che si trattava di un cane che si era smarrito e cercando un rifugio, molto probabilmente era rimasto intrappolato nella miniera. A quel punto  per i tra ragazzi non c’era nient’altro da fare senonché aiutare quel povero animale.

Dopo aver predisposto tutto il materiale necessario per calarsi nella cavità, uno dei tre giovani si è calato nella miniera per tentare di ritrovare quel cane che era finito ad una ventina di metri di profondità.

Pericoli naturali per i cani

Un pozzo che poteva diventare mortale per l’esemplare che miracolosamente è stato salvato. Infatti, raccontano i tre esploratori, il cane era  in fondo al pozzo, molto dimagrito e spaventato. Si è fatto prendere facilmente ed è rimasto tranquillo mentre lo stavano riportando in superficie.  I giovani hanno effettuato delle riprese del salvataggio che hanno condiviso in rete ed è stato subito ripreso dai media locali.

Dopo averlo rifocillato e tranquillizzato, i tre ragazzi lo hanno portato in automobile dove il dolce esemplare si è sentito finalmente al sicuro. Dopo aver condiviso l’appello su Facebook, condiviso un migliaio di volte, all’indomani, questi tre eroi hanno anche scoperto che il cane si chiamava Cheyenne e che il suo padrone lo stava cercando da giorni. Insomma, Cheyenne è potuta tornare sana e salva tra le braccia della padrona e di sicuro si ricorderà della brutta avventura.

Sul caso è tuttavia intervenuta la direzione della vecchia miniera abbandonata, ricordando i pericoli ai quali si sono esposti i tre esploratori.  Jeff Graves, direttore del programma di bonifica dell’area ha infatti precisato che vi sono un’infinità di pericoli legati anche alla mancanza di aria nella miniera. Per questo, Graves ha invitato gli escursionisti a mettersi in contatto con i soccorsi nel caso in cui si trovassero di fronte ad animali intrappolati: “C’è più probabilità che sia l’animale poi a dovere salvare la persona che ha cercato di aiutarlo”, ha chiosato il direttore.

C.D.

Telegiornali locali

Momenti del salvataggio