Home News Investono il suo cane: va in carcere per salvargli la vita

Investono il suo cane: va in carcere per salvargli la vita

CONDIVIDI

Una corsa rocambolesca, un fuggi fuggi a tutta velocità inseguito dalle pattuglie della polizia. Non è la scena di un film o di uno dei tanti inseguimenti in pieno stile americano di “real tv” bensì, la storia di un uomo, Peter Rogaishio che ha fatto l’impossibile per salvare il suo cane Thor.

Secondo quanto viene ricostruito, il cane, un giovane dobermann nel pieno delle sue forze, era scappato all’impazzata in mezzo alla strada dove è stato colpito da due autovetture davanti agli occhi del padrone.

“Ho sentito un forte bang e qualche secondo più tardi un grido che mi ha sconvolto. Thor era sdraiato in mezzo alla strada sono corso da lui per trascinarlo vicino al marciapiede mentre nel frattempo ho chiamato i soccorsi”, ricorda il proprietario dell’animale.

Gli agenti sono arrivati velocemente sul posto per constatare le dinamiche dell’incidente e tentando di capire le procedure migliori per fornire assistenza al povero cane. Ma il tempo passava e per Rogaishio saliva la preoccupazione e il timore che il suo cane non potesse sopravvivere. Thor aveva urgentemente bisogno di essere trattato da un veterinario. Ed è così, che ad un certo punto,   Rogaishio non ha capito più nulla, prendendo la decisione di dover portare il cane il prima possibile presso una clinica veterinaria. L’uomo ha caricato Thor nel suo furgone ed è partito a tutta velocità. Indifferente ai limiti di velocità, Rogaishio proseguiva indisturbato la sua corsa contro il tempo, effettuando anche dei sorpassi pericolosi, incontrando anche lungo la sua strada diverse pattuglie di agenti che hanno notato la sua guida pericolosa.

La polizia insospettita dal comportamento di quel conducente ha dato vita ad un inseguimento, fino a quando Rogaishio non è stato costretto a fermarsi di fronte ad un blocco stradale dispiegato dalla polizia locale. L’uomo è stato immediatamente arrestato e spedito in carcere, mentre alcuni agenti hanno provveduto a trasferire Thor in una delle cliniche veterinarie più vicine per farlo curare.

Quel legame uomo cane che trova la sua definizione nel termine: Felicità

A distanza di qualche ora, Rogaishio è stato rilasciato dalle forze dell’ordine e fortunatamente, una volta raggiunta la clinica ha scoperto che il suo Thor era sano e salvo. Il cane aveva riportato ben tre fratture e stava aspettando il ritorno del padrone nell’ambulatorio veterinario.

Nessun rimorso da parte di Rogaishio che non si pente minimamente di aver agito in quel modo per salvare il suo compagno fedele: “E’ un cane così buono che farei di tutto per salvarlo. L’ho preso quando aveva appena due mesi, è l’unica cosa che ho al mondo. Lui è la mia definizioni della felicità, è il mio tutto”.

C.D.