Home News Italia zona rossa, si può portare il cane a spasso? Come comportarsi

Italia zona rossa, si può portare il cane a spasso? Come comportarsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:16
CONDIVIDI

Da oggi l’Italia è considerata zona rossa per l’emergenza Coronavirus, si può portare il cane a spasso per la sua solita passeggiata? Vediamo cosa fare.

 zona rossa portare cane spasso
Italia zona rossa, si può portare il cane a spasso? Vediamo come comportarci (Foto Pixabay)

Il primo ministro Giuseppe Conte ha annunciato ieri sera in una conferenza stampa trasmessa in diretta su Rai 1 che le misure previste per la zona rossa, che comprendeva comuni come Codogno, è estesa da oggi a tutta l’Italia.

Già nei giorni scorsi erano state prese delle misure restrittive in tutta la penisola: prima la chiusura di scuole e università agli studenti e al pubblico, poi qualche giorno dopo l’interdizione di dire messa con i fedeli presenti e di celebrare matrimoni o funerali e per i locali con posti a sedere di ridurre i tavoli per mantenere la distanza di 1 m tra i clienti. Ieri l’estensione ha riguardato anche gli assembramenti in luoghi pubblici, che già erano stati sconsigliati da tempo ma che solo le persone con senso civico hanno rispettato.

Ora è diventato obbligatorio limitare i contatti e si può uscire di casa solo per motivi di lavoro, motivi salute e necessità importanti che andranno autocertificate con un modulo disponibile nei link in coda all’articolo. Il premier ha ricordato che chi trasgredisce queste regole avrà ripercussioni penali e che fornire un’autocertificazione falsa è un reato e diventa un ulteriore carico di accusa.

Italia zona rossa, si può portare il cane a spasso? Vediamo come comportarci nel modo più idoneo per fermare l’emergenza Coronavirus

emergenza coronavirus zona rossa passeggiata cane
Cosa cambia con l’emergenza coronavirus in zona rossa nella passeggiata con il cane (Foto Unsplash)

Fatte queste premesse allora chi ha un cane può portarlo a spasso per fare i suoi bisogni? Sappiamo che cani e gatti non sono portatori di coronavirus trasmissibile all’uomo ma bisogna comunque rispettare la raccomandazione ad uscire “solo per comprovate esigenze primarie non rinviabili evitando assembramenti e rispettando alcune regole. Le esigenze fisiologiche” del cane rientrano in questa categoria ma la passeggiata va fatta in un certo modo.

Per evitare gli assembramenti possiamo consigliarvi di uscire con il vostro cane in orari poco affollati e di sostare nelle aree di sgambamento per il tempo strettamente necessario affinché faccia i suoi bisogni, evitando di avvicinarvi ad altri proprietari di animali domestici.

Ricordiamo inoltre le regole generali che continuano a valere come quella di lavarsi le mani spesso, utilizzando il sapone o meglio ancora dei disinfettanti; pulire spesso le superfici con disinfettanti e mantenere 1 metro di distanza con le persone che incontreremo esclusivamente per motivi di lavoro, di salute o per altre esigenze primarie.

Potrebbero interessarti anche:

Teresa Franco