Home News Vede cane su Facebook e lo adotta a diecimila km di distanza

Vede cane su Facebook e lo adotta a diecimila km di distanza

CONDIVIDI

Che bella la vicenda di Joan Thiel! La donna, una americana di mezza età che vive nella città di Avis, nello stato americano della Pennsylvania, ha conosciuto il suo amato cane Sukkar grazie ad internet. Proprio sul web Joan ha avuto modo di vedere per la prima volta il quattrozampe, una femmina, che viveva in Giordania, a ben diecimila chilometri di distanza. Il nome ‘Sukkar’ vuol dire zucchero, e del resto è molto forte l’assonanza con l’equivalente parola inglese ‘sugar’. Il cane era stato soccorso dopo aver subito diversi episodi di violenza e dopo che la sua vita sembrava essere avviata verso un difficile e triste peregrinare per le strade dello stato asiatico del Vicino Oriente.

I benefattori di Sukkar si erano rivolti ad un veterinario per poi vagliare tutte le possibilità del caso inerenti all’attuazione di una adozione all’estero. Difatti così è stato: Joan ha visto l’annuncio su Facebook e visto che era alla ricerca di un cucciolo da portare a casa con se ha deciso di scegliere proprio lui, dopo aver consultato diversi siti web specializzati. Il proposito originario della donna era quello di trovare un Galgo Spagnolo, ma quando ha letto la storia di Sukkar, Joan non ha potuto fare altro che commuoversi e mettersi subito all’opera per congiungersi a lui. Lo scorso 16 dicembre tale Jumana Tagqah, una delle soccorritrici di Sukkar, aveva postato un messaggio su Facebook nel quale si parlava della cucciolina, che allora aveva solamente 5 mesi di vita.

La piccola versava in una situazione davvero molto difficile a causa delle lesioni subite dalle percosse ricevute e dalla denutrizione. Sukkar zoppicava anche in maniera vistosa, ed aveva una frattura ed una infezione ad una ferita in corso di svolgimento. Joan lì ha deciso nella fattispecie che doveva fare qualcosa, ed alla fine lo scorso 21 marzo è riuscita ad abbracciare la cagnetta all’aeroporto internazionale ‘JFK’ di New York. Proprio lì si è svolto il primo incontro tra Joan e Sukkar, che adesso assieme a due levrieri ed altrettanti Whippets è andata a comporre il nucleo familiare allargato della donna, in attesa di adottare altri trovatelli.