Home News Jovanotti meglio di Babbo Natale: il cantante regala cibo ai cani della...

Jovanotti meglio di Babbo Natale: il cantante regala cibo ai cani della sua città

CONDIVIDI
Jovanotti – Foto: Facebook pagina ufficiale (@lorenzo.jovanotti.cherubini)

Bellissimo regalo di Natale quello che Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, ha voluto fare ai quattrozampe del canile di Ossaia di Cortona, il suo paese di origine in provincia di Arezzo. L’artista ha donato alla struttura ben 15 quintali di crocchette che senz’altro allieteranno le festività natalizie degli ospiti del canile oltre che dei volontari e dipendenti che contribuiscono al suo funzionamento. In questo modo Jovanotti ha voluto anche mandare un messaggio, sottolineando quanto sia importante tenere in considerazione gli animali e fare loro del bene, nel limite delle proprie possibilità. Che per fortuna nel suo caso non sembrano conoscere freni: la generosità di Jovanotti è molto importante sia da un punto di vista simbolico che da quello più materiale.

Jovanotti – Foto: Facebook pagina ufficiale (@lorenzo.jovanotti.cherubini)

Tutto questo cibo risulta essere molto ben accetto, visto che il rifugio per animali di Ossaia interessa cinque comuni dell’area sanitaria dislocati nella Valdichiana: oltre a Cortona usufruiranno del gradito dono anche Lucignano, Castiglion Fiorentino, Foiano della Chiana e Marciano della Chiana. Tra l’altro non è la prima volta che Jovanotti effettua della corposa beneficenza per gli animali. In passato il cantante ha prestato la propria immagine per promuovere delle iniziative in favore del canile, ad esempio in occasione della realizzazione di un calendario concepito per una raccolta fondi.

Jovanotti – Foto: Facebook pagina ufficiale (@lorenzo.jovanotti.cherubini)

E se il ‘Jova’ mette volentieri a disposizione se stesso ed il suo status di celebrità per promuovere una buona causa in maniera “normale”, va ben oltre l’estroso uomo di spettacolo francese Remì Gaillard. Il giocoliere ed umorista francese, noto per i suoi spettacolari video postati sul web e che molto spesso diventano virali, ha intrapreso una iniziativa di protesta contro la triste pratica della produzione e vendita di pellicce, protestando a modo suo contro chi partecipa a tale, barbara pratica. Ricevendo come è ovvio che sia il plauso di innumerevoli associazioni animaliste.