Home News La nuova campagna di Ciwf contro gli allevamenti intensivi con un gioco...

La nuova campagna di Ciwf contro gli allevamenti intensivi con un gioco online

CONDIVIDI

allevamento

La Compassion in World Farming (CIWF) Italia Onlus opera per la protezione e il benessere degli animali negli allevamenti, battendosi in particolar modo contro quelli intensivi evidenziando i legami tra pratiche per il benessere degli animali in correlazione con l’ambiente e le persone. Tra gli esempi proposti per dare una risposta alle necessità alimentari vi sono gli allevamenti in fattorie dove gli animali sono allevati in condizioni migliori in tutta libertà al pascolo senza essere costretti in luoghi esegui, disumani e contro natura.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica la Ciwf ha lanciato una campagna con un gioco online “Il tuo allevamento” con il quale gli utenti potranno interagire e scoprire il funzionamento della catena alimentare: dalla selezione degli esemplari, al mangime fino alla produzione e il trasporto del prodotto finale. Il gioco evidenzia ad ogni livello i problemi collegati all’allevamento: dalle stalle sovraffollate all’uso dei medicinali, fino al tipo di mangime le cui coltivazioni si ripercuotano sull’ambiente e provocano la deforestazione e la conseguente perdita della biodiversità, per non parlare infine dell’inquinamento ambientale con il trasporto.
Secondo i dati, circa 50 miliardi di animali nel mondo sono vittime degli allevamenti intensivi, pari a due esemplari su tre. In Italia si registrano 136 milioni di polli, 8.7 milioni di suini, 6.1 milioni di bovini, 73.5 milioni di conigli e 25.2 milioni di tacchini, mentre oltre il 50% dei cereali prodotti sono destinati agli allevamenti intensivi così come il 71% degli antibiotici venduti in Italia è destinato agli animali. Inoltre, il 79% delle emissioni di ammoniaca prodotte in Italia proviene dall’allevamento così come il 72% delle emissioni di gas serra.

Uno scenario allarmante che si aggiunge alla crudeltà delle pratiche e il maltrattamento degli animali nella produzione di massa, così come il destino di 50milioni di pulcini maschi che ogni anno vengono triturati vivi perché non utili ai fine della produzione delle uova (clicca qui). Sprechi alimentari e animali vittime degli interessi economici e di una struttura produttiva disorganizzata.

Annamaria Pisapia direttrice di Ciwf Italia ha ricordato come “il sistema intensivo è crudele verso gli animali” e “mette a rischio la salute pubblica e distrugge l’ambiente”, sottolineando che “il tuo allevamento è un gioco serio che mostra anche la semplicità della soluzione: ognuno di noi, con i propri comportamenti di consumo, può aprire quelle porte, scegliendo di escludere i prodotti derivanti da allevamento intensivo, senza se e senza ma. Una scelta rivoluzionaria che se tutti portassimo avanti con coerenza, porterebbe in breve tempo alla fine della più grande causa di sofferenza animale sul pianeta”.

Alla fine del gioco, si può partecipare all’estrazione di alcuni animali da allevamento giocattolo e ogni 2000 persone che partecipano, un animale giocattolo sarà spedito ad un personaggio influente che possa diffondere il messaggio in tutto il mondo.

GIOCA ANCHE TU CLICCA: Il tuo allevamento