Home News La punisce in un modo orribile e adesso vuole tornare in possesso...

La punisce in un modo orribile e adesso vuole tornare in possesso del suo cane: scatta petizione

CONDIVIDI

contenuto 100% originale

L’ha punita in quel modo atroce, solo perché correva appresso alle anatre, cercando di morderle. Lei ha preso il cane, una meticcia di nome Mina, l’ha legata per immobilizzarla e tagliarle una parte della zampa anteriore.

La scena è stata filmata a fine settembre, da alcuni vicini di casa che hanno cercato con le urla di fermare quel gesto crudele. La donna di nome Tuyet (bà Tuyết) o Ms. Snow, in inglese, residente Phu Quoc, in Vietnam, indifferente alle sollecitazioni dei vicini, ha continuato indisturbata il suo macabro rituale. Le immagini del video sono diventate virali in rete, sollevano un’ondata d’indignazione. Poco dopo, sul posto sono intervenuti i volontari di un’associazione animalista con la quale si erano messi in contatto i testimoni per cercare di salvare quel povero animale. Mina perdeva sangue ed è stata subito trasferita presso una clinica veterinaria dove l’arto è stato operato. Infatti, era presente anche un filo di ferro con il quale la proprietaria l’aveva legata e che stava portando la zampa ad una necrosi.

Il cane è stato trasferito presso il rifugio dell’associazione per il suo recupero e dove dopo qualche settimane è giunta la proprietaria di Mina che voleva vedere il suo cane e chiedere di riportarlo a casa. Alla vista della proprietaria, Mina, rimasta solo con tre arti, si è spaventata e ha cercato di allontanarsi il più possibile da quella donna, nascondendosi e trovando conforto vicino ai suoi soccorritori.

Adesso, la padrona vorrebbe riprendere il suo cane, ma i volontari si stanno battendo affinché Mina sia data in adozione e non sia restituita alla custodia della proprietaria. Per questo è stata promossa anche una petizione su change.org, diramata dalle pagine principali di volontari che operano in Asia.

Secondo le indiscrezioni, la proprietaria si è difesa sostenendo che era l’unico modo di salvare la meticcia che si stava rivelando aggressiva.

C.D.