Home News Anziana fa una passeggiata con la sua tartaruga: per lei una multa...

Anziana fa una passeggiata con la sua tartaruga: per lei una multa salata -VIDEO

La tartaruga a spasso, l’insolita comparsa del rettile per le vie della città eterna, portato comodamente in giro dalla sua proprietaria

La tartaruga portata a spasso dalla padrona (Foto video)
La tartaruga portata a spasso dalla padrona (Foto video)

 

Un animale domestico insolito come compagnia. La necessità di colmare la solitudine e la sensazione di vuoto che fa capolino in questo periodo di isolamento forzato. Un bisogno utilizzato come giustificazione in un’attività consentita per altri tipi di animali. A Roma, nel rione Centocelle, una signora di 60 anni è stata multata per aver portato a spasso la sua tartaruga. Immediato l’intervento delle forze dell’Ordine che hanno colto la donna in piazza dei Gerani, dunque fuori della sua abitazione senza valido motivo.

La tartaruga a spasso portata tranquillamente da una signora

Tartaruga di terra (Foto Pixabay)
Tartaruga di terra (Foto Pixabay)

Inutile la giustificazione della signora: “E’ il mio animale da compagnia“. La sua spiegazione non è servita a farle evitare l’ammenda, tra l’altro abbastanza salata.  Davanti alla comunicazione della multa, la signora ha voluto sapere come mai non potesse portare a spasso l’animale. Le uscite con i quattro zampe sono consentiti solo per soddisfare i loro bisogni fisici. Quindi, le sue spiegazioni erano ben lontane di quelle consentite dal DPCM, nonostante la donna disponesse dell’autocertificazione, documento valido per giustificare l’uscita da casa. Tuttavia, l’animale era regolarmente detenuto dalla donna e in relazione a ciò non sono scattati altri provvedimenti. 

I punti basilari del decreto

Regole dal decreto (Foto Pixabay)
Regole dal decreto (Foto Pixabay)

Le misure restrittive emesse dal Governo dureranno fino al 3 maggio e nel corso dei prossimi giorni si deciderà cosa fare per la cosiddetta “fase 2”. Per il momento, i cittadini potranno muoversi da casa solo per comprovate esigenze necessarie come la spesa, andare in farmacia o dal medico. L’attività sportiva è consentita solo nei vicino la propria abitazione.

Nonostante le conseguenze alle quali si va incontro in caso di mancato rispetto delle regole, alcune persone continuano ad usare le scuse più disparate per non sottostare al regolamento. Un atteggiamento malsano e irrispettoso non solo per se stessi ma per la salute altrui. La nostra speranza è che al più presto tutti quanti capiscano che eludere le norme vigenti è un danno che si compie verso la salute e la vita altrui, oltre che per se stessi.

(Video Rai)

Potrebbe interessarti anche: 

Benedicta Felice