Home News Banda di ladri ruba anche il cane nel suo ultimo colpo

Banda di ladri ruba anche il cane nel suo ultimo colpo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:32
CONDIVIDI

Una banda di ladri ha portato via, oltre ai gioielli, anche il cane Briciola, tenendolo nel bagaglio per tutto il viaggio: le sue condizioni.

ladri cane
Cane dentro una macchina Fonte foto Pixabay

Alcune persone non si fermano proprio di fronte a nulla. Questo è il caso di una banda di ladri che svaligiava case nel Torinese, rubando gioielli incastonati di pietre preziose, somme di denaro elevate (i malviventi erano arrivati ad accumulare un bottino di circa €70000) e manufatti in oro.

La banda di ladri viaggiava su un auto con una targa artefatta. Nell’ultimo colpo, non contenti di derubare i malcapitati dei propri averi materiali magari accumulati in lunghi anni di sacrifici, erano arrivati a un gesto davvero insensato e senza cuore. Infatti avevano portato via dall’ultima casa che hanno svaligiato anche un cagnolino, Briciola. I malviventi lo avevano portato con sé tenendolo rinchiuso nel bagagliaio della vettura.

Ladri rubano il cane: come sta

furti cani

Fortunatamente questo è stato il loro ultimo colpo (almeno così si spera). La banda è stata fermata e i tre uomini sono stati arrestati. Erano tutti dei pluripregiudicati e non era la prima volta che commettevano dei furti. La sezione Polizia Stradale di Novara è riuscita però, dopo averli seguiti, a fermare la banda di ladri.

Gli abitanti delle zone comprese tra Bergamo e Monza, dove i malviventi operavano, possono tirare un sospiro di sollievo. Lo stesso che hanno tirato i padroni di Briciola, ai quali le forze armate lo hanno restituito prontamente. Non è ancora noto perché i ladri abbiano portato via il cane dai suoi padroni.

In Italia circa 70 cani al giorno vengono rubati, uno ogni tre facendo una media. Quelli più a rischio sono i cani di razza come Bulldog inglesi e francesi, Pinscher e Chihuahua. Questi poveri cani vengono poi usati come riproduttori, i maschi, e come fattrici, le femmine. Questo perché è ancora molto alta la richiesta di comprare i cani, ovviamente di razza anzi di una determinata razza.

Ecco perché si stanno moltiplicando le campagne animaliste in favore delle adozioni, per porre un freno a questi giri di affari illegali e a questo mercificare la vita degli animali. Perché un cane è la gioia che dà al suo padrone e non la sua razza.

Potrebbero interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI