Home News Lancia il cane dall’auto, poi fa perdere le sue tracce

Lancia il cane dall’auto, poi fa perdere le sue tracce

CONDIVIDI
(foto da Facebook)

Le autorità di polizia offrono una ricompensa di 5mila dollari a chi riesca a dare informazioni che conducano all’arresto della persona che a fine settembre ha lanciato un cane malato da un minivan a West Seattle. La Humane Society of the United States, che sta offrendo la ricompensa, ha detto martedì che il cane era in gravi condizioni quando è stato lanciato dall’auto, che si è fermata per compiere il gesto. “Questo è un caso molto inquietante e un atto di crudeltà animale”, ha dichiarato il direttore esecutivo del Seattle Animal Shelter, Ann Graves.

L’episodio si è verificato il 24 settembre nel blocco 5600 della 38a Avenue Southwest. Le autorità dicono che un testimone ha riferito che il cane è stato gettato da un minivan Dodge di colore viola. Il sospetto è descritto come un uomo afro-americano di grossa stazza e con i dreadlocks. Il Seattle Animal Shelter ha spiegato che l’animale è morto.

L’animale abbandonato è un pitbull adulto: “L’abbandono di un animale che soffre e ha bisogno disperato di un’attenzione medica è un atto inconsapevole e una chiara violazione delle norme sulla crudeltà verso gli animali”, ha dichiarato Dan Paul, direttore statale di Washington per la Humane Society of the United States. Poi ha aggiunto: “Siamo grati che il Seattle Animal Shelter sia riuscito a rispondere rapidamente. Siamo speranzosi che questa ricompensa porti chiunque abbia informazioni su questo atroce atto di crudeltà a farsi avanti”.

La denuncia del 27enne bergamasco

In queste ore, peraltro, è emerso il racconto di un 27enne bergamasco, Dario. Questi qualche giorno fa si è trovato davanti a una scena assurda: un cane trascinato da un’auto. Il giovane ha notato la presenza di un auto proveniente dalla cave di via Vittorio Emanuele a Strozza. L’ha vista percorrere la strada fino ad Almenno San Salvatore: “Tornavo a casa dopo il lavoro quando, nei pressi delle cave di Strozza, ho visto un’auto uscire dallo stop mentre trainava un cane”.

Ha proseguito Dario: “Ero sicuro di quello che avevo visto perché sulla fiancata della macchina brillava un guinzaglio color argento. Non appena ho potuto sono tornato indietro e, quando sono giunto sul luogo, ho trovato le tracce di un corpo trainato, tracce compatibili con il cane e che proseguivano fino ad Almenno San Salvatore, nei pressi della strada che porta a Clanezzo. Ho cercato l’auto per Almenno, ma non ho trovato nulla”. La vicenda si è risolta in poco tempo e il responsabile del gesto è stato denunciato.

In Italia tale reato è previsto dall‘art. 544-ter del codice penale, punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 000 euro a 30 000 euro e che aumenta della metà se l’animale poi muore.

 

GM