Home News Costretta ad abbandonare il suo cane per andare in una casa di...

Costretta ad abbandonare il suo cane per andare in una casa di cura

CONDIVIDI

Sono storie all’ordine del giorno, quelle di persone anziane costrette ad abbandonare il loro compagno a 4zampe perché costrette a trasferirsi in una casa di cura. E’ quello che è accaduto ad una donna di 92 anni, residente a Sacramento, in California che ha dovuto lasciare il suo cagnolino, un esemplare anziano, incrociato con un chihuahua, di 12 anni, di nome Sir Blacky ad un canile, il Front Street Animal Shelter.

Oltre al dolore del cambiamento di vita, un’operazione difficile, l’anziana donna ha affrontato anche il drammatico momento in cui si è separata dalla sua metà pelosa. Grazie alla sensibilità dei volontari, che hanno diramato un appello per Sir Blacky, raccontando tutta la sua storia, oltre 20mila persone hanno condiviso l’appello e nel giro di una notte, passata al rifugio, dietro le sbarre gelide del canile, Sir Blacky non dovrà più temere nulla.
Infatti, due signore che si sono commosse hanno cercato di aiutare non solo il cane ma anche la sua proprietaria: “La cosa più bella sarebbe riunirli”.

La donna che ha adottato Sir Blacky, Donna Ortiz, è responsabile di un programma che si occupa proprio a Sacramento di pet therapy nelle case di cura e ha fatto in modo di avviare un programma con la casa di cura dove è ospitata la padrona del cagnolino, per farli incontrare tutti i giorni.

Una bellissima storia di solidarietà e umanità che potrebbe insegnare a molte persone come sia semplice essere migliori: basta un po’ d’amore e tanta compassione e il gioco è fatto!