Home News LAV, il bilancio degli animali salvati dal terremoto: quanti interventi decisivi

LAV, il bilancio degli animali salvati dal terremoto: quanti interventi decisivi

CONDIVIDI
@Getty images

La LAV ha comunicato il numero degli interventi operati dal 24 agosto scorso ad oggi nei territori colpiti dal terremoto nell’Italia Centrale. Oltre 100 sono stati gli episodi in cui è stato offerto soccorso a cani, gatti ma non solo: anche mucche, galline, pesci, uccelli di varie specie ed anche una tartaruga marina sono risultati essere oggetti dell’attenzione dei volontari della Lega Anti Vivisezione oltre che del personale specializzato ad essa affiliato, come veterinari, educatori cinofili, esperti in interazione e ricerca di gatti ed altri, oltre a mezzi, strumentazioni e strutture dislocate sul territorio.

LAV ed altre associazioni animaliste hanno potuto prestare soccorso anche grazie alle forze dell’ordine mandate sul posto, come Carabinieri, Polizia, Corpo Forestale dello Stato e Vigili del Fuoco oltre che alla Protezione Civile. E nelle tendopoli allestite per dare ospitalità e primi soccorsi alle persone colpite dal sisma in molti casi è stato possibile anche mettere su delle zone in cui poter sistemare nel più dignitoso dei modi gli animali, coordinando così importanti operazioni quali l’installazione dei microchip per arginare il fenomeno del randagismo, e procedere con le operazioni di rintracciamento delle famiglie che avevano smarrito i loro amici a quattro zampe e non solo.

Quando ciò non è stato possibile si è proceduto con le adozioni, che spesso hanno interessato persone provenienti anche da altre zone d’Italia. Non va poi dimenticato l’aiuto fondamentale offerto dalle tante persone che hanno risposto ai numerosi appelli di aiuto: grazie alla generosità di tanti è stato possibile raccogliere denaro ma anche cibo ed altri beni di prima necessità per aiutare gli animali.

LAV, forze dell’ordine, altre associazioni animaliste, i Comuni direttamente colpiti dal terremoto e le tante ASL del luogo continuano imperterriti le loro operazioni di aiuto. Ha però dell’incredibile quanto avvenuto a Camerino nei giorni scorsi, per quello che è un episodio davvero sconcertante legato all’aiuto fornito agli animali.