Home News LAV: “Dati sul randagismo ancora elevati, l’adozione di cani e gatti il...

LAV: “Dati sul randagismo ancora elevati, l’adozione di cani e gatti il rimedio”

CONDIVIDI

randagi

La LAV, Lega Anti Vivisezione, ha diffuso i numeri sul fenomeno del randagismo in Italia, che seppur in calo rispetto agli anni scorsi presenta comunque delle statistiche tali da non dover far abbassare la guardia. Per l’associazione a favore dei diritti degli animali sono circa 80mila i gatti che popolano le strade d’Italia, assieme a 50mila cani. Un vero e proprio esercito a quattro zampe che aumenta i rischi per loro ma anche per la popolazione, visto che a queste cifre è strettamente connessa una alta probabilità di incidenti.

La LAV ha promosso la campagna “Questa è una vecchia amicizia” assieme ai sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil, presentata a Montecitorio alla presenza della presidente della Camera, Laura Boldrini. Lo scopo è promuovere l’adozione di cani e gatti randagi per il bene comune, sia degli animali che delle persone. La situazione in moltissime strutture di accoglienza per animali del nostro Paese non è buona ed anche per questo motivo si intende attuare una campagna di sensibilizzazione anti-randagismo a riguardo.