Home News Le coccinelle aiutanti, i vantaggi alla natura degli insetti a pois più...

Le coccinelle aiutanti, i vantaggi alla natura degli insetti a pois più amati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:16
CONDIVIDI

Le coccinelle aiutanti, un ruolo importante nella lotta ai parassiti insieme a piante, fiori ed erbe aromatiche. Insetti portafortuna

Coccinella sulla foglia (Foto Pixabay)
Coccinella sulla foglia (Foto Pixabay)

 

 

Coltivare l’orto è un’attività che richiede impegno e dedizione persistente. Per avere degli ortaggi sempre più sani e genuini è utile evitare pesticidi che possano compromettere la qualità della produzione. Per tale motivo, un valido aiuto proviene dalla natura stessa. L’operazione è piuttosto semplice in quanto basta ricorrere a piante e fiori che possano attirare insetti utili per la produzione. Vediamo di cosa si tratta, nel dettaglio.

Le coccinelle aiutanti, rendersi utili inconsapevolmente 

La coccinella sul fiordaliso (Foto Pixabay)
La coccinella sul fiordaliso (Foto Pixabay)

Il primo animale che può dare un contributo notevole all’attività è senz’altro la coccinella che anche in questo caso, può mettere in atto le sue strategie “porta fortuna”. Molti di voi vi staranno chiedendo: “In che modo questo piccolissimo insetto può dare una mano nell’ottenere dei buoni ortaggi e della buona frutta?” La risposta è contenuta nel suo ruolo di “combattente” verso i parassiti dell’orto. Rientra nelle sue abitudini cibarsi di altri insetti, eliminando quindi i responsabili dei danni dell’orto. Quest’ultimi sono denominati “insetti fitofagi” che vivono cioè nutrendosi delle piante. In relazione a ciò, nasce il rimedio di piantare delle piante che possano attirare simili insetti. Tra i più comuni troviamo il rafano, i cavolfiori ed i broccoli. Tali piante presentano il vantaggio di attirare con la loro aroma le coccinelle. L’odore delle piante chiamerà a sé tali insetti anche dopo la raccolta degli ortaggi. Questo sarà possibile soltanto se l’agricoltore farà permanere i gambi dei cavolfiori e dei broccoli nel terreno, favorendo la loro azione benefica.

I vantaggi da piante, fiori ed erbe aromatiche 

Piante di tarassaco (Foto Pixabay)
Piante di tarassaco (Foto Pixabay)

Oltre alle piante, anche i fiori e le erbe aromatiche fungono da calamita verso gli adorabili insetti a pois, amati da adulti e piccini. E’ possibile infatti, alternare la presenza delle piante con fiori ed erbe aromatiche mediante l’apposita creazione di bordure fiorite o semplicemente di aiuole e zolle nelle quali possano essere collocati erbe e altri ortaggi, vantaggiosi per il raccolto. Nello specifico esiste un vero e proprio elenco sia di fiori che di piante che, inconsapevolmente, favoriscono la crescita di ortaggi e frutti di qualità. Tra i fiori, ad esempio, troviamo:

  • Il tarassaco una pianta erbacea che oltre ad essere la più amata dalle coccinelle, offre un valido aiuto per combattere i problemi di digestione e quelli relativi alla diuresi.
  • La potentilla la quale stimola la curiosità delle coccinelle attraverso i suoi fiori gialli.
  • Il fiordaliso una pianta erbacea originaria dell’Europa, del Nord America e dell’Asia che con il suo odore attira anche i sirfidi.
  • I gerani, particolari per la loro colorazione e il loro profumo, irresistibile all’olfatto delle coccinelle.

Lo stesso vale per le piante e le erbe aromatiche le quali hanno un elenco ben colmo di quelle più consone ad evitare l’impiego di pesticidi. Eccole:

  • L’aglio, il più comune antiparassitario naturale esistente che si può piantare a file dentro l’orto.
  • La salvia che ha la peculiarità di attirare api e insetti che possano rivelarsi utili nella contrastare i parassiti.
  • Il timo una pianta aromatica che attira i sirfidi, fondamentale per la lotta biologica.
  • Il coriandolo un’erba aromatica conosciuta fin dall’antichità, adatto a vari usi anche in ambito alimentare il quale può essere inserito anche all’interno delle aiuole.
  • L’ortica che può classificarsi come un antiparassitario naturale, efficace contro i pidocchi delle piante, scientificamente detti “afidi”

Tuttavia, i fiori e le piante non sono gli unici a favorire un’alimentazione sana ed equilibrata poiché sono utili anche la menta, il rosmarino, le cipolle, i fiori di lino i quali sono capaci di tenere alla larga parassiti da varie coltivazioni come le patate, le carote e i fagioli.

Quante cose abbiamo da imparare dalla natura. E’ davvero un’eccellente insegnante!

Potrebbe interessarti anche:

Benedicta Felice