Home News Leonardo Di Caprio investe in ‘Beyond Meat’, per la produzione di carne...

Leonardo Di Caprio investe in ‘Beyond Meat’, per la produzione di carne vegetale

CONDIVIDI

Sono sempre di più le celebrità di Hollywood e non che scelgono di mettere a disposizione la propria immagine per politiche eco-friendly. Dopo Bill Gates, fondatore di Microsoft, ed il patron della multinazionale Virgin, Richard Branson, che risultano essere da anni tra gli altri fra gli individui più ricchi del mondo, è il turno di Leonardo Di Caprio promuovere nuove possibilità di investire facendo del bene all’ambiente.

L’attore in particolare ha comunicato di aver cominciato ad investire nel settore alimentare. Concentrandosi nello specifico negli ambiti alternativi alla carne. Di Caprio ha scelto infatti di dare impulso ad un marchio vegano. È la Beyond Meat. Si tratta di una stand-up con sede in California che vende i propri prodotti vegetali al 100%. E lo fa in ben oltre undicimila esercizi commerciati dislocati tra gli Stati Uniti e Hong Kong.

Leonardo Di Caprio è eco-friendly: “Riduciamo i gas serra”

Tra i prodotti maggiormente in voga da parte di Beyond Meat c’è il ‘Beyond Burger’. Si tratta di un burger totalmente vegetale che solo all’apparenza sembra di manzo. Di Caprio si è detto orgoglioso di fare parte di questa iniziativa. E non ha mancato di sottolineare gli effetti negativi che gli allevamenti e le dinamiche industriali hanno nella produzione del gas serra. La star del cinema lotta tra anni in favore dei bisogni dell’ambiente e degli animali. Di Caprio ha definito il processo di transizione tra la carne animale e quella vegetale “un grosso successo nel contrastare gli impatti nefasti sul clima”.

“La capacità dell’azienda di creare carni appetitose e salubri direttamente dalle piante – afferma Di Caprio – avrà un ruolo molto importante per aiutare i consumatori a ridurre il proprio il proprio contributo al cambiamento climatico”. Gli ultimi dati raccolti in merito affermano che gli hamburger prodotti da Beyond Meet consentono addirittura il risparmio del 95% di terra e del 75% di acqua rispetto a quanto accadrebbe nella lavorazione della carne animale. Tutto questo contribuisce ad abbattere le emissioni nocive di gas serra di ben l’87%. Ed anche McDonald’s di recente si è data al naturale, annunciando la messa in commercio in via sperimentale di un hamburger totalmente destinato a coloro che seguono una dieta alimentare vegana.

A.P.