Home News Lilac, il cane che aveva paura dell’uomo salvato dai volontari

Lilac, il cane che aveva paura dell’uomo salvato dai volontari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:04
CONDIVIDI

Lilac è una cagnolina che dopo essere stata abbandonata non si fidava più degli uomini. Un giorno però ha dovuto ricredersi. 

Lilac, il cane che aveva paura dell'uomo salvato dai volontari (screenshot YouTube)
Lilac, il cane che aveva paura dell’uomo salvato dai volontari (screenshot YouTube)

L’abbandono di un cane, oltre che ad essere considerato un reato, porta con sé molte conseguenze sull’animale. Difficoltà nella sopravvivenza penseranno molti, e questo è anche vero, però l’abbandono lascia delle ferite anche nell’anima del cane.

Vedersi da solo, senza la sua famiglia, porta il nostro amico a quattro zampe a chiudersi in se stesso, a soffrire dentro e a non volersi più fidare dell’essere umano. Una specie di scudo con il quale il cane prova a difendersi da altre delusioni.

Oggi, appunto vi parleremo di una storia che ha come protagonista un cane che, dopo essere stato abbandonato dai suoi proprietari ha vissuto distaccato dagli esseri umani. Non voleva lasciarsi avvicinare da nessuno, ma un giorno ha scoperto che non tutti gli uomini sono uguali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Il cane dalle orecchie volanti simile a “Dumbo” che conquista il web -FOTO

Lilac, il cane che aveva paura dell’uomo salvato dai volontari

Lilac, il cane che aveva paura dell'uomo salvato dai volontari (screenshot YouTube)
Lilac, il cane che aveva paura dell’uomo salvato dai volontari (screenshot YouTube)

Lilac è un cane meticcio randagio che, dopo aver vissuto la triste esperienza dell’abbandono non voleva più avere alcun tipo di contatto con gli esseri umani. Per evitare le persone si nascondeva e quasi si mimetizzava tra le pareti o nei vicoli per non farsi notare.

Un giorno però Lilac si trovava mei pressi di una scuola elementare e alcune persone hanno contattato l’ente locale per metterlo al corrente di un randagio che aveva bisogno di aiuto.

I volontari si sono precipitati sul posto e hanno notato che la cagnolina aveva paura di loro. In quel momento capirono che l’esperienza dell’abbandono l’aveva segnata nel profondo del suo animo e così, bisognava farle riconquistare fiducia nell’uomo.

Come ha raccontato uno dei volontari, “Lilac aveva il terrore negli occhi. Voleva essere invisibile perché pensava che tutti gli uomini fossero cattivi”. Così, per conquistarla i volontari hanno iniziato a curarla e a darle tanto amore.

In quel momento la nostra amica a quattro zampe capì che esistevano persone gentili. Adesso Lilac ha una nuova casa e una nuova famiglia che le vuole veramente un sacco di bene.