Home News LNDC e le parrocchie aiutano i cani con il progetto “Tutti a...

LNDC e le parrocchie aiutano i cani con il progetto “Tutti a casa per Natale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:38
CONDIVIDI

Vieste iniziativa sensazionale in collaborazione con le parrocchie della cittadina per trovare una casa a gli animali randagi del canile della città.

Cani in chiesa
“Tutti a Casa per natale” la bellissima iniziativa per far adottare i cani del canile con l’aiuto delle parrocchie (Foto Facebook)

Quando si parla di cani nelle chiese solitamente lo si fa per parlare del fatto che in questi luoghi gli animali domestici non sono bene accetti.

In questo caso però molte delle parrocchie di Vieste hanno aderito al progetto “Tutti a casa per Natale”, un piano che prevede l’aiuto per gli animali randagi della città per essere adottati ed avere finalmente una casa per il  periodo più freddo e allo stesso tempo più festoso e generoso dell’anno : Il santo natale.

Le parrocchie aiutano i cani ad essere adottati

Tutti a casa per Natale il progetto che servirà per svuotare i canili della città di Vieste con l’aiuto delle parrocchie (foto Facebook)

Grazie alla collaborazione con le parrocchie e la lega nazionale  in difesa del cane della sezione di Vieste dalla scorsa domenica 5 fortunati cani partecipano alla celebrazione della santa messa nella cattedrale del paese e in altre quattro parrocchie .

Gli animali Milo, Wonder, Shirley, Zeus e Cleopatra sono i fortunati cagnolini che durante le prossime settimane saranno presentati ai fedeli della chiesa per cercare loro una sistemazione permanete.

I parroci avranno infatti il compito di far conoscere gli animali ai propri parrocchiani, i cani però non saranno comunque ammessi all’interno delle mura della chiesa e in attesa delle presentazioni resteranno sul Sacrato ovvero lo spazio consacrato davanti alla facciata principale della chiesa.

Dopo la fine della celebrazione in compagnia di alcuni volontari i cani attenderanno di essere conosciuti dai fedeli che all’uscita della messa potranno conoscere questi cuccioli a cui la vita sta finalmente dando una possibilità.

I parroci che hanno aderito all’iniziativa dovranno occuparsi non solo delle presentazioni degli animali ma anche delle adozioni.

Il parroco della chiesa Gesù Buon Pastore, padre Tonino, provvederà a trovare un’adozione per Milo, di Wonder si occuperà invece padre Angelo della chiesa del Santissimo Sacramento.

Shirley sarà presa in custodia da Don Michele parroco della chiesa San Giuseppe operaio, mentre Zeus sarà aiutato dal parroco della cattedrale padre Gioacchino e Cleopatra da don Celestino che presenterà ai fedeli il cane nella chiesa di Santa Maria delle Grazie.

La realizzazione del progetto è importantissimo per la città che con l’adozione dei 5 cani potrà festeggiare l’uscita di tutti i cani dal canile raggiungendo un risultato tanto atteso soprattutto da Francesca Toto ideatrice del progetto “0 cani in canile” che sta cercando con tutti i mezzi possibili di espandere il progetto in tutti i comuni Italiani.

Il vescovo della diocesi Padre Francesco Moscone ha trovato l’iniziativa molto valida dimostrando una sensibilità nei confronti degli animale fuori dal comune.

Il Vescovo si è infatti espresso anche contro il massacro che avviene a pasqua nei confronti degli agnelli.

L.L.
potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI