Home News Lo abbandonano sulla terrazza di un Mc Donald: ritrovato in condizioni pietose

Lo abbandonano sulla terrazza di un Mc Donald: ritrovato in condizioni pietose

CONDIVIDI

Un caso davvero emblematico di maltrattamento e abbandono di un piccolo yorkshire, trovato sulla terrazza esterna di un Mac Donald a Brampton in Canada. Il fatto è accaduto lo scorso 15 aprile e grazie alle telecamere di video sorveglianza, la polizia è riuscita ad individuare i due uomini ritenuti responsabili dell’abbandono ma anche dell’uccisione del povero animale, ritrovato in condizioni così critiche per cui i veterinario sono stati costretti a sopprimerlo per alleviare le sue sofferenze.

Dopo aver visionato i filmati, la polizia ha avviato un’indagine e a distanza di due settimane è riuscita a rintracciare i due criminali che sono stati ripresi mentre lanciavano il cane al di là della rete della terrazza del Mc Donald. Solo un giovane di 29 anni è stato arrestato e la stessa organizzazione animalista Peta ha messo una taglia di 5mila dollari per chiunque fornisse informazioni utili a rintracciare il secondo uomo.

Il cane è stato trovato dai dipendenti e lo hanno portato subito da un veterinario del posto. Durante l’interrogatorio il giovane di 29 anni ha negato di aver picchiato il cane nonostante le ferite mortali provino il contrario. Infatti, in un comunicato si apprende che il povero cane presentava delle bruciature su due zampe, una grossa ferita sul fianco e altre ferite su tutto il corpo.

“Questo povero cane ha sofferto orribilmente prima di essere lasciato morire sulla terrazza del fast food” ha dichiarato il vice presidente di PETA Colleen O’Brien.

Un caso che ha tenuto e sta tenendo in sospeso l’intera comunità e sul quale si sono accesi i riflettori mediatici. Non si capisce di chi sia il cane e perché quei due uomini si sono accaniti in quel modo su quella creatura indifesa.