Home News MacKenzie, il cane più eroico degli Stati Uniti: un contributo speciale

MacKenzie, il cane più eroico degli Stati Uniti: un contributo speciale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:47
CONDIVIDI

Per essere considerati degli eroi non si deve fare qualcosa di stupefacente: a insegnarcelo è la storia del cane MacKenzie, considerato il più eroico negli Stati Uniti.

cane mackenzie
La cagnolina MacKenzie vicino al suo premio (Fonte Facebook)

Gli eroi: molti di noi ci crescono, vedendo dei cartoni animati. Col tempo, poi, capiamo che sono persone che ci circondando nel nostro scorrere quotidiano, che spesso non li vediamo, ma che possiamo trovarli in qualche “corsia” di qualche altro campo lavorativo. Crescendo, forse, capiamo sempre di più cosa si cela dietro la parola eroe.

Ma gli eroi, fatti di pelle e ossa, non esistono solo nel mondo umano, anzi, molto spesso ne troviamo di molti nel mondo animale. Amici a quattro zampe pronti a farsi in quattro per cercare di dare il proprio contributo. Anche perché per essere un vero ero non bisogna per forza compiere qualcosa di stupefacente.

Niente di stupefacente, ma qualcosa di semplice e complesso nello stesso tempo, che renda la vita degli altri più vivibile. Parliamo del cane più eroico degli Stati Uniti d’America: MacKenzie, una femmina di Chihuahua che pesa poco meno di due chili, ma che dentro il suo corpo e la sua anima ha una forza davvero grande. Un esempio di come la vita possa essere qualcosa di veramente… eroico.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO: Cane eroe ha salvato la vita al suo amico postino: il modo è incredibile

Dalla malattia alla cura verso gli altri: la storia del cane MacKenzie è davvero eroica

cane mackenzie
MacKenzie dona il suo aiuto ad un altro cane in difficoltà (Fonte Facebook)

Ogni anno, negli Stati Uniti d’America si premia il cane più eroico. Un premo che passa “sotto” l’organizzazione no-profit American Humane. E quest’anno il premo è stato dato proprio a questa femmina di Chihuahua di nome MacKenzie. La sua storia parte da molto lontano e da un periodo, inziale, di sofferenza inaudita.

La cagnolina è nata a Hilton, nello stato di New York. Da subito l’è stata diagnosticata una palatoschisi e ha passato il primo anno della sua vita a cibarsi con un tubo. Solo ed esclusivamente con questo strumento che le donava qualcosa per mantenersi in vita, superando non pochi attacchi di polmonite. Dopo aver superato i suoi problemi di salute, con forza e tenacia, MacKenzie ora lavora alla The Mia Foundation, un’organizzazione no-profit a Rochester, sempre nello stato di New York. Una struttura che salva e nutre animali nati con dei difetti molto gravi, proprio come la cagnolina in questione.

Lei si prende cura di tutti coloro che arrivano come fosse la mamma. E quando si dice di tutti, s’intende proprio questo. Per questo motivo, grazie alle sue opere di bene, nonostante i problemi di salute avuti in passato, è stata nominata la cagnolina più eroica degli Stati Uniti d’America.

Secondo l’organizzazione il primo è stato donato proprio a lei per il suo amore e per le cure che dona ai piccoli animali. Come se tutto quello che avesse passato nei primi giorni della sua vita l’avesse, poi, condizionata, in modo positivo, per sempre. Un premio davvero grandiosa, per una eroina in corsia, pronta ad aiutare, sempre, i più deboli.

Davide Garritano