Home News Legnano, maltempo: il cane cade al piano inferiore

Legnano, maltempo: il cane cade al piano inferiore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:42
CONDIVIDI

A Legnano un cane, causa maltempo, casca al piano di sotto. Un potente nubifragio per poco non costa la vita al nostro amico a quattro zampe.

cane maltempo legnano
Cane e uomo sotto la pioggia (Getty Images)

Maltempo in quasi tutta la penisola. Oggi l’Italia si è risvegliata con potenti nubifragi su gran parte del territorio. Alcuni più intensi, altri meno. Il Nord è stato quello più colpito, con diverse bombe d’acqua cadute sul suolo delle città. Una tra queste è stata Milano, la più colpita. Con il fiume Seveso esondato nelle prime ore della mattina. Insomma, una giornata nera in tutti i sensi.

Molte le chiamate a vigili del fuoco (soprattutto a Milano): causa danni ad alcune strutture domestiche o commerciali. Diverse persone, invece, sono rimaste intrappolate in alcuni sottopassaggi impregnati d’acqua, in netta caduta libera. Un’incessante “getto d’acqua” che poteva costare la vita ad un nostro amico a quattro zampe: un cane. Quest’ultimo è rimasto vittima di un increscioso episodio successo in quel di Legnano, comune d’Italia e della stessa città di Milano.

Ti potrebbe interessare anche: Litorale di Roma, Fregene: Il cane salva il bambino dall’annegamento

Legnano, il cane scivola e finisce “di sotto”: il maltempo poteva costargli la vita

cosa fare con il cane quando piove
Cane in finestra durante la pioggia (iStock Photo)

Uno scivolone improvviso, di quelli che non ti aspetti, anche se sei un animale e, in questi casi, l’istinto di sopravvivenza sopraggiunge molto più facilmente rispetto agli esseri umani. Il protagonista di questa incresciosa vicenda è un cane che, nel momento del nubifragio, si trovava (forse per un pisolino) sul balcone della propria abitazione, in quel di Legnano, città poco distante da Milano e anch’essa colpita dal maltempo di quest’oggi.

Il cane, non accorgendosi del brutto temporale in arrivo, è stato, letteralmente, spazzato al piano inferiore di una palazzina in via Garibaldi. Il cucciolo si trovava al terzo piano: giusto uno inferiore, il secondo. Per poi ritrovarsi dinanzi ad una “finestra sconosciuta”. La fortuna ha voluto che ci fosse propria il secondo balcone ad attenderlo, altrimenti sarebbe finita davvero male. Per aiutare l’animale è stato richiesto l’intervento della Polizia Locale di corso Magenta, che in un primo momento aveva cercato il padrone dell’immobile, sfortunatamente non in affitto e quindi chiuso ad un possibile rientro “in casa” del cane.

Ti potrebbe interessare anche: Uomo in difficoltà lascia il cane nel canile ma promette: Tornerò a prenderlo

Il cucciolo è sano e salvo, anche se il rischio di ritrovarsi spiaccicato al suolo è stato alto. Per questa ragione, consigliamo a tutti i nostri amici d’Italia, quando arrivano questi potenti nubifragi, di tenere gli amici a quattro a zampe all’interno delle mura domestiche.

Davide Garritano