Home News Maltrattamenti sugli animali: lascia basiti la scoperta fatta sui carnefici

Maltrattamenti sugli animali: lascia basiti la scoperta fatta sui carnefici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14
CONDIVIDI

Un’associazione animalista ha denunciato i maltrattamenti su alcuni cani e un pony: sugli animali segni di deperimento ma qualcosa ci indegna ancora di più.

maltrattamenti sugli animali cane
Un cane triste Foto da Pixabay

Un’associazione animalista ha denunciato alla Polizia di Stato, a Cassino, la scoperta di animali tenuti in modo non idoneo. Chi ha commesso questo reato è ora stato denunciato.

L’operazione, svolta congiuntamente con i veterinari della ASL di competenza della zona e con la Polizia Provinciale ha permesso di porre fine alle sofferenze dei cani e del pony che vivevano in quella struttura fatiscente.

La polizia e i veterinari dell’ASL hanno verificato con i loro occhi ciò che era stato riportato nella denuncia: la struttura si trova sul lungofiume Madonna di Loreto.

Maltrattamenti sugli animali: i responsabili hanno compiuto anche altri reati

maltrattamenti sugli animali
Pony Foto di repertorio

Lì hanno trovato dei locali costruiti con lamiere, oltre alla presenza di rifiuti di materiali diversi e anche parti di mobili, che non permettevano agli animali di avere uno spazio sufficiente per muoversi ed erano pericolosi per la loro salute. Inoltre gli animali erano tenuti in condizioni igieniche pessime.

Gli agenti hanno già individuato i responsabili che sono stati denunciati non solo per maltrattamento di animali ma anche per l’abuso edilizio, dato che la struttura era priva dell’autorizzazione del Comune, e per aver creato una discarica abusiva di rifiuti speciali. Di un caso simile in cui oltre al reato verso i quattro zampe i responsabili sono stati indagati anche per altri reati vi avevamo parlato nell’articolo Oasi di Simeto: maltrattati più di 50 animali tra cui anche specie protette.

Le strutture incriminate sono state ora sequestrate mentre gli animali sono stati ricollocati in luoghi idonei dove riceveranno la giusta assistenza che meritano. Per il reato di maltrattamento sugli animali i responsabili rischiano fino a due anni di carcere come vi avevamo spiegato nel dettaglio nell’articolo maltrattamenti in un canile: scatta la condanna penale.

Per chiedere pene più severe potete firmare la petizione della Lav, nel dettaglio ve ne avevamo parlato nell’articolo Maltrattamenti sugli animali: firma la petizione per chiedere condanne più severe.

Potrebbero interessarti anche: