Home News Maltrattava cane con collare elettrico, denunciato

Maltrattava cane con collare elettrico, denunciato

CONDIVIDI
©Getty

E’ stato rintracciato e fermato l’uomo che due giorni fa aveva sottoposto il proprio cane a maltrattamenti evidenti tramite l’ausilio di un collare elettrico. Lo strumento ha causato all’animale, una Pointer femmina dotata di regolare microchip, delle lesioni al collo ed uno stato di forte stress. Lo stesso era anche fuggito ed è stato ritrovato per strada dai Carabinieri della caserma di Occimiano, nel Monferrato

Le forze dell’ordine sono intervenute con l’accalappiacani del Comune: inizialmente si pensava ad un normale recupero di un randagio, ma poi si è scoperto che il cane era registrato e da lì le autorità sono risalite facilmente al proprietario, ma non prima di aver notato le ferite subite dal quattrozampe. Ferite causate evidentemente da un collare elettrico, che in Italia è del tutto vietato per qualunque scopo, sia per l’addestramento che per il controllo.

Lo strumento è stato così sequestrato, così come il Pointer. Per l’uomo responsabile di tutto ciò, un pensionato di 67 anni, è stata comminata invece una multa per maltrattamento ed abbandono di animali. E come se non bastasse, i veterinari dell’ASL hanno scoperto che il cane era tenuto in uno spazio non consono a quelle che erano le sue esigenze, e quasi sicuramente adesso verrà tolto alla custodia del colpevole per essere affidato ad altri.

Ma si spera che i nuovi proprietari del quattrozampe non compiano mostruosità come quelle della quale si è macchiata questa donna…roba da far davvero rabbrividire.