Home News Mamme babbuino cullano i loro cuccioli dopo la loro morte

Mamme babbuino cullano i loro cuccioli dopo la loro morte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:22
CONDIVIDI

Lo straziante rituale funebre delle mamme babbuino che continuano a cullare i cucciolo dopo la loro morte.

mamme babbuini cuccioli
Antropologa Alicia Carter

Un bellissimo studio condotto da Alecia Carter dell’Université de Montpellier, pubblicato sulla rivista scientifica Royal Society Open Science ha portato alla luce un comportamento particolare della specie dei babbuini di fronte alla morte dei loro cuccioli.

Il gruppo di ricerca ha osservato per ben tredici anni una popolazione di babbuini in Namibia allo stato brado. E’ emerso un comportamento ricorrente nelle madri babbuini nei riguardi dei loro cuccioli morti prematuramente per diverse cause.

Secondo i ricercatori, le femmine babbuino continuano a “cullare“, a tenere in braccio i loro cuccioli per un lungo periodo, anche di dieci giorni, dopo la loro morte.

Tra gli altri comportamenti osservati, in caso di decesso dei cuccioli, gli esperti  hanno anche notato i babbuini maschi proteggere i cadaveri dei loro cuccioli dagli altri esemplari del branco.

Un rituale funebre che, per gli studiosi, scaturisce dal legame tra le madri e i loro cuccioli in una fase di elaborazione del lutto simile a quella umana.

Tuttavia, i ricercatori non sono riusciti a stabilire se con questo rituale i babbuini non vogliono accettare la morte del cucciolo, non la capiscono oppure se si tratta di un comportamento con il quale gestiscono il dolore durante il lutto.

“Esistono numerose ipotesi per spiegare le risposte comportamentali di questi primati”, ha dichiarato Alecia Carter.

Un’altra ipotesi sarebbe riconducibile “all’ipotesi di inconsapevolezza”, ovvero che le madri non sono in grado di capire che il loro cucciolo sia morto. Tuttavia, alla luce del comportamento degli animali, del loro forte istinto intuitivo di avvertire la morte sembra molto improbabile che siano inconsapevoli della morte dei cuccioli.

Infatti, spiega l’antropologa che “trattare i cuccioli morti in certi momenti, in modo diverso rispetto a prima, come ad esempio trascinarseli dietro sul terreno tirandolo da una zampa, cosa che non farebbero mai con un cucciolo in vita”.

Quello che ha sorpreso anche i ricercatori è anche il comportamento dei padri: “E’ abbastanza sorprendente, perché raramente è stato riportato da studi precedenti. I babbuini maschi di solito non sono molto paterni, ma proteggono regolarmente il loro bambino dalle minacce, specialmente dagli attacchi infanticidi”.

Rituali materni negli animali

Famiglia di babbuini

Molte ricerche hanno portato alla luce comportamenti molto particolari in diverse specie animali. Gli studi più recenti sulla maternità degli animali hanno portato alla luce il legame naturale e istintivo di protezione. Tra questi, le femmine di primati bonobo si assistono durante il parto e nei panda le madri cullano i loro cuccioli per farli addormentare.

Di fronte alla morte prematura dei cuccioli, sia i delfini che le orche hanno l’usanza funebre di vegliare il corpo del cucciolo così come le scimmie babbuino per diverse settimane, tenendolo a galla.

Un esempio di questo comportamento si è verificato anche a Genova dove per diverse settimane era stata avvistata la presenza anomala di una famiglia di quattro orche. La permanenza nell’area del porto di Genova era singolare fino a quando i ricercatori non hanno scoperto che la madre stava cercando il corpo del suo cucciolo morto.

Tra gli altri comportamenti e rituali funebri osservati in altre specie, nelle scimmie dal naso camuso i maschi restano vicino alla compagna che sta morendo.

Ti potrebbe interessare–>

C.D.