Home News Megvii progetta nuova tecnologia per rintracciare gli animali

Megvii progetta nuova tecnologia per rintracciare gli animali

CONDIVIDI

Mergvii,e una nuova impresa cinese, che ha progettato un’intelligenza artificiale che permette ad un software di riconoscimento facciale per il programma di sorveglianza del governo cinese.

Megvii applicazione

In questo periodo si sta espandendo, modificando la sua tecnologia al di là dell’utilizzo per il riconoscimento di esseri umani ma anche per riconoscere diversi volti di animali domestici.

Il nuovo programma di Megvii è stato ampliato per il riconoscimento di cani con le impronte del naso. Proprio come le impronte digitali per l’essere umano ogni cane ha dei segni distintivi unici sul nasino.

Con la semplicissima Applicazione di Megvii si possono infatti registrare i segni distintivi del proprio cane utilizzando la fotocamera del telefono.

Basterà infatti scansionare il naso del cane. Proprio come per gli esseri umani quando sul telefono registrano la propria impronta digitale.

Il telefono infatti registrerà l’ impronta digitale per sbloccare il telefono con dati biometrici, così l’applicazione richiede lo scatto di diverse foto del naso del cane da diverse angolazioni.

Grazie a questa nuova applicazione molto accurata 15000 proprietari di cani hanno già scansionato il proprio animale domestico.

Il riconoscimento facciale per gli animali domestici si sta diffondendo molto negli ultimi anni.

Naso Cane

potrebbe interessarti anche—>Nuova funzione di Google mostra animali in realtà aumentata

Lo stesso concetto è infatti stato utilizzato da alcuni ricercatori impegnati nella conservazione e protezione della fauna selvatica.

In America, un’applicazione chiamata Finding Rover utilizza la tecnologia di riconoscimento facciale per individuare gatti e cani smarriti.Questa nuova tecnologia infatti potrebbe essere molto utile sia per rintracciare i cani smarriti che per rintracciare i proprietari.

Ma i programmatori cinesi di Megvii vorrebbero utilizzare questa nuovissima applicazione non solo per ricongiungere animali smarriti con i propri proprietari, o animali rubati con i propri proprietari, ma avendo una forte relazione con il governo, l’applicazione potrebbe essere utilizzata anche per tenere sotto controllo l’inciviltà di alcuni  esseri umani e  per monitorare le condizioni di ogni singolo animale registrato.

naso cane

L’applicazione infatti non registrerà solo il cane ma anche il proprietario, sarà quindi possibile associare un cane ad un’indirizzo e al nome del proprietario.

La crescita economica del paese degli ultimi anni ha portato la classe media ad adottare molti animali domestici tra cani gatti conigli e uccellini.

Secondo un rapporto del 2018 sembra infatti che nelle aree urbane della Cina  gli animali domestici siano  aumentati superando i 91 milioni.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Cina: clonato il primo cucciolo di cane poliziotto tramite DNA

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.