Home News Mertens e quell’esultanza “canina”: ecco perché l’ha fatto

Mertens e quell’esultanza “canina”: ecco perché l’ha fatto

CONDIVIDI
Mertens ©Getty
Mertens ©Getty

Dries Mertens, giocatore del Napoli, ha fatto discutere di se oggi durante Roma-Napoli, gara di cartello giocatasi oggi in Serie A. Il talento belga è risultato decisivo per la compagine azzurra dopo aver segnato una doppietta. Ma dopo il primo dei suoi due gol, Mertens ha suscitato curiosità ed anche altre emozioni contrastanti nei suoi avversari per il particolare modo di esultare.

Il forte giocatore azzurro si è recato accanto alla bandierina del calcio d’angolo mimando un gesto tipico del repertorio canino, fingendo di fare pipì proprio come farebbe un quattro zampe. Ed ovviamente parecchi tifosi della Roma, probabilmente perché travolti dalla negativa onda emotiva del momento scaturita dopo una rete subita dalla loro squadra del cuore, non l’anno presa bene.

Ma c’è qualcuno che interviene in favore di Mertens: è Daniele ‘Decibel’ Bellini, speaker ufficiale delle partite casalinghe del Napoli, che conosce bene il giocatore data anche la sua ormai lunga militanza in maglia azzurra. Bellini ha scritto su Twitter: “Prima che qualche giornale scriva sciocchezze e che chiunque possa sentirsi offeso voglio dire che (PUR NON CONOSCENDO la motivazione precisa del gesto dell’esultanza di Dries) sicuramente e per nessun motivo l’ha fatta per offendere. Ama i cani e aiuta sempre i canili quindi credo sia qualcosa legato al suo cane Juliet o a cose simili.#DriesMertens é un esempio dentro e fuori dal campo”.

A testimonianza di ciò, c’è un episodio di un paio di anni fa che ha visto protagonista proprio Mertens, il quale sempre su Twitter postò un messaggio per sensibilizzare le persone ad adottare dei quattro zampe ospitati nella struttura di Ponticelli, in provincia di Napoli.