Home News Michela e la sua vita cambiata grazie alla meticcia Camilla

Michela e la sua vita cambiata grazie alla meticcia Camilla

CONDIVIDI

Gli animali sono davvero in grado di portare grossi cambiamenti nella nostra vita. Lo sa bene Michela Mengozzi, che 15 anni fa decise di intraprendere una scelta decisamente drastica per quello che riguarda le sue scelte professionali, e tutto a causa di Camilla, una meticcia che la donna trovò abbandonata e che ne aveva passate tante. Michela scelse di far cessare le sofferenze di quella cucciola di 2 anni e la prese con se, dedicandosi a lei a tempo pieno, fino al punto da rinunciare al percorso di avvocato per il quale aveva studiato tanto in precedenza. Michela decise di diventare una educatrice cinofila, e per fare ciò si rivolse a Luca Rossi, una vera e propria autorità nel campo in Italia.

A dirla tutto, la donna chiese la consulenza di Rossi per educare Camilla, ma poi, vedendolo all’opera, le venne in mente di intraprendere anch’ella questa professione, che l’avrebbe messa a stretto contatto con gli animali che più amava. Ed ora a Cesean, dove vive, ha aperto ‘Hippodog’, un centro cinofilo all’interno dell’Ippodromo locale e che oggi rappresenta anche la struttura più vecchia del genere in città. Lì vengono impartite lezioni di dancedog, di agility ed anche di preparazione e rapporto mentale con i cani.

Michela e la sua vita cambiata grazie a Camilla, la sua meticcia

Inoltre Michela ha tenuto e continua a tenere spesso lezioni all’interno di asili, scuole elementari e medie del territorio, conscia del fatto che avvicinare i bambini ed i ragazzi agli animali può essere molto importante per sviluppare in loro il senso di responsabilità e di rispetto per la vita degli animali stessi. Tra l’altro tutto questo avviene in maniera gratuita. Poi si sa anche che la vicinanza agli animali contribuisce a far vivere meglio e più felici. Camilla oggi ha 17 anni e fa compagnia a Michela assieme ad altri 5 cani, tra i quali 4 Borde Collie ed un altro meticcio. Un amore a prima vista che poi ha dato i suoi frutti. “Ho un giardino molto grande ed una casa al contrario alquanto piccola, ma spesso restiamo tutti proprio tra le quattro mura, tutti assieme e tutti felici di farci compagnia”. Frattanto arriva anche una proposta di legge per consentire agli animali di essere sepolti coi loro padroni.

A.P.