Home News Mickey: salvataggio di un puma maltrattato in uno zoo

Mickey: salvataggio di un puma maltrattato in uno zoo

CONDIVIDI

puma

Era un vero e proprio zoo degli orrori quello che nel 2006 fu posto sotto sequestro e chiuso in Alabama, dove una donna, senza una licenza teneva animali esotici i cattività. the cougar could barely walk when rescuers found him.
Nel 2014 grazie all’intervento di alcuni volontari dell’associazione animalista Big Cat Rescue che opera negli Stati Uniti, alcuni esemplari tra i quali un puma di nome Mickey sono stati riscattati e messi in salvo.

Ma il puma era in condizioni gravi di denutrizione e non riusciva a camminare. Dopo una serie di accertamenti e di analisi condotte dai veterinari dell’associazione, è stato accertato che le zampe posteriori di Mickey era danneggiate: le ginocchia era devastate, senza cartilagine e legamenti.
“Era terribile pensare che sia stato lasciato soffrire in quel modo”, ha commentato una volontaria Susan Bass della Big Cat Rescue.
Le condizioni di Mickey erano così gravi che restava soltanto l’ipotesi dell’eutanasia. Ma i volontari hanno chiesto ai veterinari se vi potessero essere altre soluzioni per dare di nuovo una vita a quel povero puma.
Mickey è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico con il quale sono stati ricostruiti i legamenti del ginocchio per stabilizzare la struttura dell’animale.
In pochissimo tempo, Mickey aveva fatto notevoli progressi anche grazie alla fisioterapia. Ora Mickey riesce a camminare da solo, anche se con difficoltà. Anche se il percorso di riabilitazione sarà lungo e difficile, i volontari hanno espresso tutta la gioia e la contentezza di poter dare a Mickey una nuova casa dove poter vivere il resto della sua vita in salute.