Home News Milionario cinese investe il suo patrimonio per salvare la vita ai randagi

Milionario cinese investe il suo patrimonio per salvare la vita ai randagi

CONDIVIDI

cane1

Un milionario cinese di 29anni, Wang Yan, ha totalmente cambiato la sua vita, dopo aver perso il suo amato cane, nel 2012.

“Sono andato a cercarlo ovunque, ma è stato tutto inutile. Alla fine qualcuno mi ha consigliato di andare nel macello per tentare la fortuna lì”, ha dichiarato il giovane Yan che, afflitto dalla scomparsa del suo compagno 4zampe, ha poi preso una decisione drastica con la quale ha cambiato il suo destino e quello di migliaia di cani.

 

Yan ha investito il suo patrimonio netto di diversi milioni di yuan (un milione di yuan equivale circa 146.560 euro), per aiutare i cani destinati al macello e creando un rifugio dove ospitare i piccoli randagi che potevano essere catturati per essere poi venduti come carne.

Da quando Yan ha creato il rifugio è riuscito a salvare due mila bestiole, investendo tutti i suoi soldi. Il rifugio accoglie una media di 250 cani ma come ricorda Yan è anche arrivato a contenere un migliaio di cani: “Molti sono stati adottati”.
“Non accetto donazioni in denaro. Mi affido al buon cuore delle persone che vogliono donare cibo e rifornimenti per le cure mediche”, ha tenuto a precisare questo straordinario eroe.

La Provincia di Shandong ha suscitato scalpore lo scorso anno quando, per contenere il fenomeno del randagismo, ha vietato la detenzione di animali domestici, senza una licenza. Una vera e propria piaga che ha colpito anche la città di Yunnan dove un’epidemia di rabbia ha provocato la morte di 5mila cani e 4 persone e molti cani sono continuamente minacciati.

Come il medico dentista in Grecia (clicca qui), Sasa Pejčić in Serbia (clicca qui) o l’angelo custode dei randagi a Rio De Janeiro (clicca qui), anche in Cina, troviamo chi ha sacrificato la propria esistenza per la tutela dei cani, come quella donna misteriosa che, ogni anno, al Festival della Carne di cane di Yulin (clicca qui), investe tutti i suoi averi per riscattare cuccioli pelosi destinati al macello (clicca qui). Esempi di grande umanità che nascono da singoli individui.