Home News Montichiari, trovato gattino “colorato ” di fucsia e blu

Montichiari, trovato gattino “colorato ” di fucsia e blu

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:51
CONDIVIDI

In una zona rurale di Montichiari è stato trovato un gattino di soli pochi mesi “colorato ” di fucsia e blu. Si ipotizza che il piccolo sia stato vittima di un’azione crudele e premeditata.

gattino colorato
Un tenero gattino (Foto Pixabay)

Inutile dire come Madre Natura sappia creare degli esemplari a quattro zampe straordinari, ognuno con le proprie splendide caratteristiche.
Ma purtroppo in questo caso il particolare colore del pelo del gatto di cui vi stiamo per raccontare non è dovuto alla creatività della natura ma all’opera di essere immondi.

Un micetto è stato ritrovato tra i campi di Montichiari con un aspetto “singolare”, il gattino di soli pochi mesi aveva il corpo “colorato” di fucsia e blu.

Potrebbe interessarti anche: Violenza su una tartaruga: colorano il suo guscio con glitter e smalto rosa

Il gattino colorato di fucsia e blu, una cattiveria insensata

gatto
Gattino (Foto Pixabay)

Il povero felino vittima di questa insensata violenza è stato ritrovato giovedì tra i campi di Montichiari.  Ovviamente l’ipotesi più plausibile è che il povero gattino sia stato oggetto di un gesto crudele e premeditato.

Fortunatamente in suo soccorso è intervenuto il personale del servizio veterinario locale dell’Ats di Brescia che in primis ha provveduto a contattare un canile sanitario per far curare e ripulire il micino.

Inoltre l’orribile azione avrebbe potuto avere anche ulteriori gravi conseguenze per il piccolo, rischiando di essere emarginato dalla cucciolata a cui appartiene.

Potrebbe interessarti anche: Gatto randagio viene trovato in condizioni gravi: la sua metamorfosi

Il l servizio veterinario locale ha anche avviato le indagini sul caso. Sono stati eseguiti alcuni accertamenti per scoprire quali materiali sono stati utilizzati per colorare il gattino. I prodotti rinvenuti sul suo corpo erano coloranti atossici, che di consueto vengono usati per l’identificazione dei bovini.

Ci auguriamo che gli autori di questa crudele e assurda azione vengano trovati. Nel frattempo, il rifugio a cui è stato affidato il felino si è occupato di curarlo e di rimuovere il colore dal suo pelo. Il gatto, che risulta essere un randagio, dopo essere stato ripulito è stato riportato nella zona in cui è stato trovato.

M. L.