Home News Morto Aaron: il cane rottweiler ricerca che ha salvato molte vite anche...

Morto Aaron: il cane rottweiler ricerca che ha salvato molte vite anche ad Amatrice

È morto Aaron, cane da ricerca che ha salvato numerose vita dopo il terremoto ad Amatrice

morto cane eroe amatrice aron
Aaron @Facebook

Aaron era un rottweiler di otto anni e mezzo che si è distinto per il suo straordinario talento. Il suo padrone Francesco Sacco, istruttore cinofilo di Pescara, aveva preso part con Aaron a decine di interventi di ricerca e di soccorso, anche nel 2016, ad Amatrice, dopo il devastante terremoto che colpì il centro Italia.

Purtroppo, ad Aaron è stato diagnosticato un tumore alla milza. “Abbiamo avuto qualche giorno per renderci conto della gravità della situazione, ma era già troppo tardi”, ha comunicato Sacco, annunciando la morte di Aaron.

“Un amico, un collega, un eroe, un membro della mia famiglia- prosegue il post- Vicini fino all’ultimo momento, due cuori che battevano all’unisono, sei zampe per aiutare gli altri… Non ho più lacrime. L’ho sempre detto e ne sono tuttora convinto, eri la parte migliore di me”.

La perdita di Aaron lascia un immenso vuoto nella famiglia dell’addestratore che ha voluto ricordare che Aaron, “come la maggior parte dei Rottweiler, era un cane che richiedeva un certo rispetto, ma se lo capivi poi ti dava tutto. Ha fatto cose importanti, ma era anche lo scemone di casa, quello che ti faceva scompisciare dal ridere. E quando tre anni fa è nato nostro figlio ci ha fatto da assistente”.

Cane da soccorso

Aaron fu adottato quando da Sacco quando aveva solo 3 mesi. Per l’addestratore è stato un passo importante in quanto prima di lui non aveva mai potuto prendere un cane. Ed è proprio con Aaron che ha iniziato il percorso di formazione come istruttore cinofilo. “Lavoro soprattutto sul comportamento e sulla ricerca e soccorso”, ha precisato Sacco, spiegando di aver aver fondato l’associazione Abruzzo K9 nel 2017, che raccoglie “circa 30 volontari, con nove unità cinofile composte ciascuna da un conduttore e da un cane”.

Negli ultimi anni, Aaron è stato protagonista di una decina di interventi nei quali ha contribuito a salvare molte vite. All’indomani del terremoto del 24 agosto 2016, Sacco fu contattato dalla Protezione Civile di Tortoreto e si recò sul posto con Aaron. “Anche se il suo ruolo non era quello di scavare sotto le macerie”, il cane ha comunque contribuito a salvare molti cittadini. Inoltre ha ritrovato il corpo di un ragazzo di 29 anni ucciso a Pescara e quello di un uomo di 61 anni, scomparso nel mese di novembre 2019 a Isernia,

Fino all’ultimo, Aaron ha mostrato tutto il suo talento e quello che ha fatto, lo fatto per amore nei riguardi del suo padrone. “Lo ha fatto per me, non perché qualcuno gliel’ha imposto. Gli piaceva molto fare cose insieme”, conclude l’addestratore.

Ringraziamenti a coloro che hanno espresso messaggi di vicinanza:

Annuncio della morte di Aaron:

Ti potrebbe interessare–>

 

C.D.