Home News Morto Chaser il Border Collie più intelligente del mondo

Morto Chaser il Border Collie più intelligente del mondo

CONDIVIDI

Il Border Collie famoso in tutto il mondo come “il cane più intelligente” è morto martedì  23 luglio 2019 per cause naturali all’età di 15 anni.

Chaser, il cane più intelligente del mondo

Chaser, conosciuto in tutto il mondo come il “cane più intelligente“, è stato addestrato dal suo proprietario John Pilley, un professore di psicologia al Wofford College in South Carolina, a eseguire comandi molto più complessi di “seduto” ” resta” o “prendi”.

Usando la sua speciale  tecnica di addestramento, John Pilley è stato in grado di insegnare al suo cane a identificare 800 giocattoli di stoffa, 116 palline, 26 frisbee e un assortimento di svariati  articoli in plastica insegnando al cane a riconoscere circa 1.022 parole.

Chaser Fu acquistata  dallo psicologo nel 2004 che la addestrò per quattro/cinque ore al giorno per i primi tre anni di vita  mostrandole semplicemente  alcuni oggetti per poi farglieli cercare.

Secondo la  storia  raccontata al New York Times L’uomo mostrava al cane un oggetto, chiamandolo con un  nome  specifico e ripetendolo per circa 40 volte al cane, per poi nasconderlo e chiedere a  Chaser di trovarlo.

Nel 2018 con la morte dello psicologo, la figlia di John Pilley  che aveva sempre aiutato il padre nell’addestramento, aveva dichiarato al The New York Times che il  Border Collie di colore bianco e nero non era così unico.

potrebbe interessarti anche—>Animali intelligenti, cani addestrati ad aprire e chiudere il cancello di casa

Chaser, il cane più intelligente del mondo è un Border Collie

Secondo la donna infatti il padre insegnava al cane qualcosa di molto semplice “insegnava a Chaser un concetto che riteneva funzionasse infinitamente meglio del normale apprendimento di un centinaio di comportamenti.”

Il veterinario Greg Nelson del Central Veterinary Associates di Valley Stream, New York, ha affermato che molte persone hanno sempre creduto che gli animali rispondessero ai comandi basati su un sistema di ricompensa, ma in realtà non sarebbe del tutto vero.

 hanno una lingua tra loro, parlata e non parlata. Ed è evidente che possono capire la lingua umana probabilmente nello stesso modo in cui impariamo una lingua straniera “ ha detto Greg Nelson.

Nel 2014,  John Pilley aveva dichiarato al The New York Times: la grande lezione è riconoscere che i cani sono più intelligenti di quanto pensiamo e, dato il tempo, la pazienza e un rinforzo abbastanza piacevole, possiamo insegnare loro qualsiasi cosa“.

Nel 2020 all’esterno di un museo per bambini a Spartanburg  sarà eretta una statua in bronzo di Chaser con accanto le impronte in bronzo  di John Pilley.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>L;intelligenza dei cani varia in base alla loro taglia?

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.