Home News Muore in casa all’improvviso, il suo cane resta a vegliarlo

Muore in casa all’improvviso, il suo cane resta a vegliarlo

CONDIVIDI

Se ne è andato all’improvviso Antonio Sandano, 52 anni, un volto molto conosciuto a Terrassa Padovana, in provincia della città veneta. Se n’è andato all’improvviso e troppo presto, ma almeno non da solo. L’uomo infatti, vittima di un malore fatale, è stato vegliato dal suo cane Ariel, un quattrozampe di piccola taglia, che gli è rimasto accanto fino all’arrivo della fidanzata e dei soccorsi, diverso tempo dopo. Sandano è stato stroncato da un colpo apoplettico. I funerali si svolgeranno, secondo quanto comunicato, nella giornata di domani, mercoledì 31 maggio, alle ore 15:30. La cerimonia funebre avverrà nella chiesa parrocchiale di Terrassa Padovana, dove si prevede la partecipazione in massa di tutta la cittadinanza per onorare un uomo considerato da chiunque come una brava persona, lavoratore onesto e rispettoso di tutti.

E quello di un cane fedele che resta fino all’ultimo accanto al proprio padrone ormai senza vita è un qualcosa che non abbiamo certo sentito soltanto adesso: era successa la stessa cosa ad un artigiano di Senigallia, in provincia di Ancona, deceduto all’improvviso all’interno della propria abitazione e ‘sorvegliato’ dal suo Pastore Maremmano per 12 ore fino all’arrivo della figlia e dei Carabinieri con i Vigili del Fuoco.

Allo stesso modo uno dei due alpinisti morti in Abruzzo per una fatalità accorsa durante una scalata sul Gran Sasso ad inizio maggio era stato vegliato dal proprio cane, rimasto accucciato sulla bara. La foto ha fatto il giro del web e ha emozionato tutti. Due avvenimenti che testimoniano ancora una volta l’amore, l’amicizia, la fedeltà e l’immenso affetto che i cani sanno provare per i loro padroni