Home News Noah, sopravvissuto per miracolo, ora testimonial contro bullismo

Noah, sopravvissuto per miracolo, ora testimonial contro bullismo

CONDIVIDI

noah

Noah è un barboncino con una storia davvero particolare alle spalle. Tutto è iniziato quando è stato salvato da alcuni volontari mentre era in fin di vita. Il meticcio era stato abbandonato in un campo, in mezzo ad un cumulo di immondizia in California, a soli 5 mesi. Il povero animaletto è nato senza occhi e con le zampe posteriori deformate ed al momento del suo ritrovamento era denutrito e non riusciva a stare in piedi. Lisa Marie è la donna che ha deciso di adottarlo, nonostante avesse già un cane cieco in famiglia, e così Noah si è trasferito in Wisconsin dove gli è stata affidata una speciale ‘sedia a rotelle’ che gli permette i muoversi senza particolari problemi. Da sopravvissuto a salvatore: Noah ha mostrato dopo pochi mesi alla sua nuova padrona una personalità incredibile e ha deciso di condividere questa sua caratteristica con chi potesse averne bisogno. Ha dunque portato il cagnolino in una vicina casa di riposo dove tutta la sua energia ha fatto veri prodigi: un’anziana, malata di demenza senile, ha ripreso a emettere suoni grazie all’affetto travolgente del cane. E così Noah, cieco e con la usa sedia a rotelle speciale, è finito per diventare anche testimonial contro il bullismo in alcune scuole locali, dove il cane e la sua padrona vengono ospitati per diffondere il messaggio di accettazione del prossimo nonostante le differenze.