Home News Non può avere figli: adotta un cane e lotta per gli stessi...

Non può avere figli: adotta un cane e lotta per gli stessi diritti delle mamme

Donna non riesce ad avere figli e si batte perché lei abbia gli stessi diritti delle mamme e il suo cane quelli di un bambino.

diritti
I diritti di una mamam

Dopo vari tentativi non è riuscita ad avere dei figli, così una donna di 42 anni ha deciso di fare del suo amato cane, appena adottato, la sua bambina e ora si batte perché possa aver tutti gli stessi identici  diritti degli esseri umani  come se fosse un vero e proprio bambino.

I Diritti di una mamma

Kate Taylor, 42 anni, di Calne, nel Wiltshire non è riuscita nel suo intento di avere figli e ha deciso che questa condizione non l’avrebbe scoraggiata per diventare mamma a tutti gli effetti.

E si, perché essere mamma non significa per forza partorire un bambino, ma prendersi cura in ogni istante della  vita di una creatura che dipende da noi e  dalle nostre scelte, una creatura che senza il nostro aiuto non potrebbe sopravvivere.

Ed ecco perché Kate insieme a suo marito ha deciso di  adottato un meticcio di nome Poppy che è diventata tutta la sua vita.
Secondo quanto raccontato Kate ha addirittura lasciato il lavoro per dedicarsi interamente alle cure di Poppy.

Secondo quanto raccontato dal marito di Kate , infatti la donna ha iniziato a lavorare da casa perché non riesce più a separarsi per più di 3 ore consecutive dalla sua amata bambina pelosa.

Una vicenda che è stata altamente criticata da moltissime persone, che probabilmente non riescono a capire per quale motivo ci si batta così tanto per un cane. Effettivamente non  sono in molti a capire  perché una persona nel pieno delle proprie facoltà  possa scegliere per figlia un cagnolino.

Molto probabilmente chi ha un cane o un qualsiasi animale domestico riesce a capire meglio come queste piccole creature entrino prepotentemente a far parte della famiglia e di come proprio non si possa fare a meno della loro presenza.

Kate per Poppy farebbe veramente di tutto ed ha iniziato a protestare per far ottenere al suo cane tutti i privilegi che vengono offerti ai  bambini come il semplice fatto di poterli portare insieme in ogni luogo.

Secondo la donna infatti il cane Poppy è una cucciola estremamente sensibile , l’ha vista infatti attraversare uno dei periodi più bui della sua vita facendole vedere la “luce alla fine del tunnel” e aiutandola restandole sempre accanto

.
essere biologicamente imparentati con qualcuno è il minimo di ciò che ti rende madre. La maternità è molto più di questo. Si tratta di amare qualcuno incondizionatamente, nutrendolo e prendendosi cura di loro. Mettere i loro bisogni davanti ai tuoi“.

Il punto è : siete sicuri che i vostri piccoli umani siano più educati di alcuni  cani ? e soprattutto potrete prevedere che i bambini non inizino a piangere o a strillare?
Molto probabilmente la risposta è no e quindi per quale motivo i cani non dovrebbero essere ammessi in tutti i locali pubblici come è permesso ai  bambini?

Poppy ha appena compiuto 13 anni e anche se Kate non vuole nemmeno pensare a quello che potrebbe succederle da qui a pochi anni continua a battersi per i suoi

L.L.

potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI