Home News Norcia, coppia di inglesi salvati con il loro cane

Norcia, coppia di inglesi salvati con il loro cane

CONDIVIDI
Foto – web

I Carabinieri della Tenenza di Norcia sono riusciti a trarre in salvo una coppia di anziani coniugi inglesi assieme al loro cagnolino a Pescia, frazione di Norcia. I due erano rimasti completamente isolati. Nel frattempo il noto centro in provincia di Perugia, oltre a fare i conti con le conseguenze delle diverse onde sismiche molto forti che si stanno verificando dallo scorso agosto ad oggi, deve fronteggiare anche gli effetti spiacevoli legati alle fitte nevicate ed alle intense gelate di questi giorni.

Proprio due notti fa si era verificata una tremenda bufera di neve in piena regola che ha creato colonne di neve in alcune zone, alte addirittura oltre 3 metri. Per raggiungere Pescia si deve attraversare esclusivamente la piccola stradina che si inerpica su per il Monte Pizzuto, ma il percorso da circa 5 mesi risulta gravemente dissestata proprio a causa del terremoto che ha avuto luogo in estate, e che adesso è ricoperta da uno spesso strato di neve di ben 2 metri.

Nel piccolo centro risultavano abitare solamente i due anziani inglesi, i quali hanno chiesto aiuto dopo l’ennesimo movimento tellurico che ha interessato la zona e che li aveva lasciati anche senza energia elettrica. I Carabinieri di Norcia sono intervenuti in seguito ad una prima perlustrazione, utilizzando due mezzi speciali che avevano in dotazione: in particolare sono stati utilizzati un gatto delle nevi ed una motoslitta.

I militari hanno organizzato il tutto assieme all’aiuto di due volontari del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico della Regione Umbria. Raggiungere Pescia non è stato affatto facile, sia per la neve posatasi a terra che per il rischio di crolli del manto stradale oltre che di valanghe. In più la visibilità era prossima allo zero per via dell’oscurità e delle abbondanti precipitazioni. Ci sono volute quattro ore solamente per arrivare a destinazione.

Alla fine i due anziani, in buone condizioni di salute, sono stati tratti in salvo e portati nella zona container di Norcia. Ma la loro principale preoccupazione è stata quella di pensare prima di tutto al loro fidato cagnolino, che adesso ovviamente sta con i loro proprietari, in attesa che le cose si sistemino. A Norcia e dintorni in questi mesi sono stati tantissimi i casi di salvataggio di animali.