Home News Entro 80 anni gli orsi non ci saranno più: l’allarme da uno...

Entro 80 anni gli orsi non ci saranno più: l’allarme da uno studio estero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:03
CONDIVIDI

Orsi a rischio estinzione, un pericolo da conoscere sul quale è importante riflettere. Il clima e le calamità naturali sono tra i responsabili primari

Orso in primo piano (Foto Pixabay)
Orso in primo piano (Foto Pixabay)

 

Un importante studio denominato “Polar bear” mette in luce una bruttissima ipotesi: gli orsi polari, entro il 2100 potranno estinguersi. La causa è dovuta ai cambiamenti climatici responsabili della diminuzione della disponibilità del ghiaccio marino che riduce progressivamente la sopravvivenza degli orsi. Vediamo nel dettaglio, tutti i motivi da conoscere.

Orsi a rischio estinzione, una problematica da non sottovalutare 

L'orso nello zoo (Foto Pixabay)
L’orso nello zoo (Foto Pixabay)

La graduale scomparsa dei ghiacciai ha prodotto la diminuzione del tempo riservato agli orsi di cacciare le foche. Tale aspetto mette in serio pericolo la sopravvivenza degli animali citati i quali in inverno dovranno fare i conti con la mancata disponibilità di cibo. La difficoltà di sopravvivenza è solo uno dei tanti motivi che incidono sul forte rischio che corrono negli anni futuri. Gli altri elementi che si aggiungono sono le emissioni del gas e l’effetto serra. Tutti questi fattori, parlando in termini statistici, stimano una presenza di dieci orsi, rapportati alle 12 sotto popolazioni, sulle 13 prese in analisi. Tra tutti però incide pesantemente la considerevole perdita  del ghiaccio marino. La riduzione dei ghiacci è quell’aspetto che gli fa perdere peso in quantità, compromettendo la sua sopravvivenza.

Potrebbe interessarti anche: Orsi polari e cambiamento climatico: la verità dietro alle fake news

La presenza del ghiaccio è l’elemento primario che permette di afferrare le foche, e dunque, di rifornirsi di cibo. I ghiacciai sono messi a rischio a causa dell’impatto nocivo esercitato anche dalle alluvioni, dagli incendi e dalla siccità. Le trasformazioni che il clima sta adoperando verso l’ambiente comunicano anche le complicanze che sta vivendo l’intera umanità.

La recente e purtroppo ancora in corso epidemia da Covid-19 ne è la conferma. “La pandemia rappresenta un promemoria indirizzato ai nostri governi sull’importanza di agire per evitare di trovarci di fronte a problemi in futuro” ha sottolineato il Dottor Amstrup, ideatore del progetto e coautore dello studio. Il messaggio del dottore e le teorie avanzate dagli esperti del settore parlano chiaro. Il tempo di sopravvivenza degli orsi è al limite. Facciamo anche noi qualcosa, stando attenti nel trattare bene l’ambiente.

 

Benedicta Felice