Home News Pakistan: il business dei leoni venduti come animali da compagnia

Pakistan: il business dei leoni venduti come animali da compagnia

CONDIVIDI

Il business dei leoni venduti come animali da compagnia in Pakistan: chi li acquista, cosa dice la legge e chi sono i loro rivenditori.

pakistan business leoni
(RIZWAN TABASSUM/AFP/Getty Images)

Bilal Mansoor Khawaja non nasconde il suo orgoglio quando accarezza la criniera del suo leone bianco, una delle migliaia di animali esotici del suo “zoo” personale a Karachi, in Pakistan. Nei giorni scorsi, ha fatto sicuramente scalpore la vicenda di Claudia Galanti, che si è vista regalare un leone per il suo compleanno. Ma in questo caso, se possibile, si è andati oltre. Infatti, se il leone della showgirl resterà comunque in uno zoo, quest’imprenditore pakistano ha messo su un vero e proprio zoo dove i leoni come animali di compagnia.

Leggi anche –> Leoni domestici ma anche tigri e giaguari detenuti in terrazza come i gatti

Business dei leoni in Pakistan: ecco come funziona

(RIZWAN TABASSUM/AFP/Getty Images)

“Questi sono… alcuni degli animali più rari che possiedo”, ride l’industriale ventinovenne, tenendo un grosso felino al guinzaglio. L’importazione di animali esotici è relativamente facile in Pakistan, in quanto la legislazione non è molto pertinente, e una volta nel paese, non c’è quasi nessuna regolamentazione. Negli ultimi anni, centinaia di essi sono stati trasportati in Pakistan o allevati localmente. I grandi felini, considerati simboli di ricchezza e potere, sono particolarmente popolari. Sui social network sono così centinaia i video che mostrano giovani ricchi del Paese che sfilano con leoni seduti nei loro SUV di lusso. I giornali a volte menzionano l’arresto di alcuni di loro.

(RIZWAN TABASSUM/AFP/Getty Images)

L’imprenditore e allevatore di leoni in questione stima che ci sono fino a 300 leoni solo a Karachi, megalopoli con 20 milioni di abitanti. Questi animali sono tenuti nei giardini, dentro le gabbie sui tetti o nelle fattorie. L’industriale trentenne ha più di 4000 animali di 800 specie diverse, tra cui zebre, fenicotteri e cavalli. Vivono in parte in una proprietà di quasi 4 ettari nel mezzo della giungla urbana. Tra loro, una manciata di leoni e tigri, i suoi “gioielli”. La sua collezione non è una questione di status o prestigio, dice, ma più semplicemente una manifestazione del suo amore per gli animali domestici. Il commerciante di animali esotici Aleem Paracha, che sostiene di essere uno dei primi tre importatori di animali esotici a Karachi, afferma di poter consegnare un leone bianco in 48 ore per meno di 8mila euro. “I certificati di paese di origine e i permessi governativi saranno forniti anche per qualsiasi animale portato in Pakistan, in conformità con un trattato internazionale per proteggere le specie in via di estinzione”, ha aggiunto. Sul fronte opposto, le organizzazioni animaliste sottolineano i problemi a cui vanno incontro animali che dovrebbero essere tenuti in cattività e invece vengono costretti a vivere in giardini “domestici”: “Le loro ossa sono estremamente fragili”, evidenzia ad esempio Isma Gheewala, veterinaria di Karachi. Proprietario e allevatore di leoni, incontrati dall’AFP e intervistati, hanno una tesi opposta: ritengono infatti con il loro atteggiamento di proteggere e preservare specie in via d’estinzione.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI