Home News Pastore tedesco sparato e lasciato appeso morente a un recinto

Pastore tedesco sparato e lasciato appeso morente a un recinto

CONDIVIDI

Una scoperta scioccante è avvenuta a Detroit: un pastore tedesco è stato prima sparato e poi lasciato appeso morente a un recinto.

(Facebook/Michigan Humane Society)

Pastore tedesco sparato e ancora vivo legato e appeso a un recinto: terribile quanto è accaduto e le indagini proseguono. Ma andiamo con ordine. A Detroit, un caso inquietante di crudeltà sugli animali, in cui un pastore tedesco era stato sparato e poi lasciato appeso morente a un recinto con un cavo elettrico a pochi centimetri da terra, rimane irrisolto. Quando l’animale è stato rinvenuto, non c’era però più nulla da fare per lui.

Leggi anche –> Orrore nel bosco: trovato cane impiccato con del filo di ferro

Il cane era ancora vivo quando è stato sparato e legato: ecco le prove

La Michigan Humane Society sta cercando giustizia per il cane e ha offerto una ricompensa di 2.500 dollari a coloro che offriranno informazioni utili per arrivare all’arresto dei responsabili di questo gesto davvero terribile. Secondo il comunicato stampa dell’organizzazione, il corpo del cane era stato trovato dietro un garage nel blocco 5200 di Devonshire Road il 16 maggio. Il cane era stato colpito diverse volte con un corpo contudenten e un proiettile è stato recuperato dalla sua carcassa dopo un’ispezione cadaverica. Un’ispettrice della Michigan Humane Society, Sarah Schertel, ha spiegato in una dichiarazione rilasciata subito dopo la scoperta del povero cane agonizzante: “Dopo aver parlato con potenziali testimoni, abbiamo appreso che meno di 10 giorni prima, i testimoni hanno sentito un cane urlare e poi dei colpi d’arma da fuoco dall’area in cui è stato trovato il cane”.

Un’autopsia ha mostrato che il pastore tedesco era ancora vivo quando è stato legato alla recinzione e successivamente sparato. La sua agonia, dunque, sarebbe stata abbastanza lunga: a confermarlo, sembra esserci anche la posizione in cui è stato trovato l’animale, che sembra lottare per liberarsi dal guinzaglio. I legislatori del Michigan hanno recentemente passato una norma che applica pene più severe a chiunque sia condannato per crudeltà sugli animali. Una persona giudicata colpevole di omicidio di primo grado e/o tortura di un animale deve affrontare fino a dieci anni di carcere.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI