Home News Angeli dei 4 Zampe Penelope, salvata dai suoi aguzzini: ora sta molto meglio

Penelope, salvata dai suoi aguzzini: ora sta molto meglio

CONDIVIDI
Penelope (foto Detroit Dog Rescue)

Penelope è una pitbull di colore bianco che è stata trovata quasi morta a Detroit la scorsa settimana, dopo essere stata trascinata da due persone in moto. “Sta meglio”, ha dichiarato Kristina Rinaldi, direttore esecutivo del Detroit Dog Rescue, aggiungendo: “Stava sorridendo la notte scorsa. Era felice la scorsa notte”. La volontaria ha detto che i soccorritori del cane hanno trovato Penelope nella zona di St. Paul Avenue e Bellevue Street vicino a Mount Elliot e Kercheval, sul lato est della città.

Ha raccontato: “È stata costretta a correre a fianco di una moto ad una velocità elevata per lei”. Quando i due a bordo della moto si sono resi conto che Penelope non riusciva più a seguirli, hanno deciso di abbandonarla per strada: “Dopo che gli uomini hanno lasciato il cane sdraiato a terra, dei buoni samaritani, fortunatamente, sono giunti e hanno preso Penelope e ci hanno chiamati”. Chi ha salvato il cane, ha scoperto che le ferite erano troppo estese per poterle curare da soli e hanno perciò contattato il Detroit Dog Rescue.

Il gruppo ha portato Penelope ai servizi di consultazione veterinaria di Oakland a Bloomfield Hills. Sono state poi le veterinarie del pronto soccorso a darle quel nome. Oltre a ferite e contusioni, il pitbull era disidratato, sottopeso e mostrava diversi di abusi risalenti a diverso tempo prima. Ora però si sta rapidamente riprendendo e chi l’ha salvata invita a effettuare una donazione per contribuire alle sue spese veterinarie.

I pitbull sono animali spesso vittime di abusi, il più ricorrente dei quali è sicuramente il loro coinvolgimento in combattimenti clandestini. A tal proposito, ha presentato un doppio esposto in Procura Enrico Rizzi, presidente dell’associazione di carattere animalista e ambientalista NOITA, lanciando le accuse di “maltrattamento di animali”, a carico di soggetti ignoti, organizzatori di combattimenti clandestini tra pitbull, e “omissione d’atti d’ufficio”, a carico degli agenti della Polizia municipale di Trapani.

Quella dei combattimenti tra cani è una piaga annosa che qualcuno vorrebbe legalizzare: alla fine dello scorso anno, nel quartiere di  Montesilvano a Pescara, un residente esasperato ha filmato un combattimento in pieno pomeriggio tra due giovani pitbull, aizzati l’uno contro l’altro per strada, davanti ai cancelli delle abitazioni. In precedenza era avvenuto un maxi sequestro di 78 cani da combattimento, tra i quali Pit bul, Dogo Argentino e American Staffordshire Terrier.