Home News Pensavano che stesse aggredendo la loro figlia, invece la stava salvando da...

Pensavano che stesse aggredendo la loro figlia, invece la stava salvando da un serpente

CONDIVIDI

kahn

Ancora una volta un cane si è reso protagonista di una storia straordinaria di devozione totale e fedeltà. Un dobermann di nome Khan, adottato dal canile da una famiglia di Atherton, in Australia ha subito dimostrato un’attenzione particolare nei riguardi della bambina di 17 mesi.

Dopo qualche giorno dal suo arrivo, Khan stava giocando nel giardino di casa con la piccola Charlotte, quando ad un tratto i genitori si sono accorti che il cane la stava trascinando sul prato. Pensando che Khan la stesse aggredendo i genitori si sono lanciati verso il cane per poi accorgersi che in realtà, questo splendido esemplare la stava salvando da un pericolo.

Infatti, i dobermann aveva sollevato la bambina prendendola dal pannolino perché nascosto tra l’erba vi era un serpente. Un’azione con la quale il fedele cane ha rischiato la vita, prendersi il morso del rettile, pur di salvare la sua piccola nuova amica.

Un istinto straordinario e un’intelligenza fuori dal comune. Immediato il ricovero di Khan in una clinica veterinaria dove è stato somministrato un antidoto al cane che fortunatamente si è ripreso.

“Se non l’avessi visto con i miei occhi, non ci avrei mai creduto. Khan era davvero concentrato e agiva in modo aggressivo verso Charlotte e cercavo di capire perché la stessa spingendo, poi l’ha afferrata sulla parte posteriore del pannolino e l’ha lanciata a distanza di un metro”, ha raccontato Catherine Svilicics, la madre di Charlotte al quotidiano The Advertiser.

Quando la donna si è avvicinata si è resa conto di quello che era accaduto: “Ho capito subito che era un serpente e Khan aveva cercato di  frapporsi tra la bambina e il serpente, ecco perché l’aveva allontanata”, ha poi aggiunto la donna.

Catherine ha poi raccontato che Khan è stato salvato da un gruppo di volontari che lo avevano trovato in pessime condizioni: “Stava morendo di fame, aveva le costole rotte ed era stato picchiato. Era un cane maltrattato e ha rischiato l’eutanasia”.

Un destino che lo ha portato a casa dei Svilicics incredibilmente felici per averlo adottato. Ma non solo, la storia ha avuto una risonanza locale e la famiglia è stata bombardata di telefonate da parte dei media: “Khan è una star adesso”, ha concluso Catherine.