Home News Pescara, il cane accanto al suo padrone anche dopo il decesso

Pescara, il cane accanto al suo padrone anche dopo il decesso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42
CONDIVIDI

A Pescara, esattamente a Montesilvano, un cane è rimasto vicino al suo padrone anche dopo l’ultimo respiro. Una storia che emana sentimento e insegnamento.

pescara cane ambulanza
Soccorritori uomo morto in casa (Getty Images)

La morte è “brutta” per tutti. Figuriamoci per chi vive da solo in casa. A molti di noi, nel corso della vita, è capitato di ritrovarsi a vivere completamente da soli dentro le quattro mura domestiche. Dopo una giornata lavorativa, un po’ di sano sport o un pranzo o una cena in solitudine, spesso ci si può ritrovare a pensare alla vita che scorre e che, ad un certo punto, ha un suo termine.

Sono pensieri già difficili da leggere, figuriamoci da assimilare. Così, per chi conduce una vita da “single”, la compagnia di un amico o un’amica a quattro zampe in casa può essere di estrema importanza, a volte anche vitale. Per ritrovare un sorriso, uno scopo, la voglia d’amare qualcuno che non sia per forza un simile nostro. La voglia, anche, di sentirsi utili per qualcuno meno fortunato di noi, magari proveniente proprio da un canile. Un fedele amico o amica. Lo stesso fedele amico per l’uomo trovato morto dentro casa a Pescara, esattamente a Montesilvano.

Ti potrebbe interessare anche: Cani bagnino toscani a lavoro: salvate già tre vite

Pescara: il cane non lo abbandona mai, vicino a lui anche senza vita

cane coraggioso
Un cane coraggioso (Screenshot Video)

Come detto poc’anzi, siamo a Pescara, esattamente a Montesilvano, un comune italiano con poco più di 50.000 abitanti. I protagonisti di questa vicenda, triste ma che c’insegna cos’è il coraggio e l’amore verso altri all’infuori di noi stessi, sono un uomo e il suo cane. L’uomo in questione, di cui non si son volute dichiarare le generalità, ha (aveva) 56 anni e abitava solo in casa. O meglio: con lui c’era il suo adorabile amico a quattro zampe. Due inseparabili, sempre insieme.

L’uomo non si vedeva in paese da un bel po’ di giorni e non si avevano sue notizie. Così è scattata la “chiamata di soccorso” al comando dei Vigili del Fuoco di Pescara. La squadra dei pompieri si è prontamente recata sul posto e, non ricevendo alcuna nel bussare alla porta, l’ha aperta forzandola. La scena che si son ritrovati davanti è stata a dir poco incredibile.

Ti potrebbe interessare anche: Alaska Il labrador ecologista che raccoglie la plastica

L’uomo era a terra, senza vita. Sicuramente colto da un malore non aveva fatto in tempo a chiamare i soccorsi. A vegliare su di lui, però, c’era il suo cane: immobile vicino al suo corpo. Non si è mai mosso da quella posizione e avrebbe aspettato in eterno in quelle condizioni. Quando i vigili del fuoco si sono avvicinati per rimuovere il corpo, il cane non ha opposto alcune resistenza come se aspettasse quel gesto. Una storia triste, ma di una profondità inaudita.

Una vicinanza fino allo sfinimento. Sempre presente. Per ringraziare l’uomo, anche se morto, di tutto l’affetto ricevuto. Speriamo che qualcuno, ora, si prenda cura di questo immenso amico a quattro zampe.

Davide Garritano