Home News Pets, come si comportano gli italiani con i loro animali domestici

Pets, come si comportano gli italiani con i loro animali domestici

CONDIVIDI
animali domestici
Cani in casa

Come si comportano gli italiani con i loro animali domestici. L’indagine di Maxi Zoo

Sono parte di noi, ogni giorno conquistano sempre più una fetta del nostro cuore. Sono gli animali domestici, da compagnia. Più in generale, meglio chiamarli i compagni a 4zampe. Perché è esattamente quello il ruolo che hanno nella vita delle famiglie. Negli ultimi anni è aumentata l’attenzione nei loro riguardi perché sempre più famiglie decidono di ospitare un animale in casa.

Maxi Zoo, catena retail europea dedicata ad alimenti e accessori per animali, ha così cercato di capire quale sia il ruolo degli animali in una casa. Nello specifico, le abitudini degli italiani che decidono di avere un animale. Dalla ricerca, condotta da Censuswide fra il 18/05/2018 e il 21/05/2018 su un campione di 1.007 proprietari di animali domestici italiani, sono emersi dati interessati con differenze tra individui donne e maschi, giovani e adulti. Ma non solo.

Secondo la ricerca sono aumentate le adozioni. Il 40% delle persone nella fascia di età tra i 16 e i 34 anni, hanno scelto di adottare nei canili o nei gattili. Un italiano su 3 considera l’adozione un gesto naturale, mentre per il 24,5% si tratta di un’esperienza nuova. Per il 12,2% invece si tratta di un gesto per la responsabilizzazione dei figli in famiglia.

Condivisione e affetto sono alcuni aspetti che prevalgono nel quotidiano. Tra le attività predilette, il 40,5% non rinuncerebbe mai alle passeggiate mattutine (40,5%), il 39,3% a dormire con il proprio animale. Un dato che sale al 64% nelle donne.

Tra le abitudini, un italiano su 4, non rinuncerebbero mai a guardare la propria serie tv preferita insieme all’amico a quattro zampe.

Il rapporto con gli animali cambia nel tempo. Tra le nuove abitudini, quella di portare l’animale in ufficio. Ben il 60% dei proprietari è a favore se l’azienda lo permettesse di cui il 46% delle persone appartenenti alla fascia d’età che va dai 16 ai 34 anni.

Animali domestici in famiglia

Per quanto riguarda le vacanze, in base ai dati viene stimato che oggigiorno, ben 7 milioni degli animali viaggeranno con i padroni. Non a caso, tra gli intervistati, oltre il 36% del campione ha dichiarato di cercare strutture pet-friendly che ospitano animali. Laddove non è possibile portare l’animale in vacanza, il 51% degli italiani preferisce rivolgersi ad una persona di fiducia o un parente. Una scelta perlopiù mirata a non creare troppo “scombussolamenti” all’animale. Ma non solo. Si tratta anche di una scelta economica, in quanto per una pensione per cani, il prezzo varia dai 10 ai 20 euro in piena stagione estiva.

L’attenzione nei riguardi dei pet è anche rivolta alla sua salute attraverso l’alimentazione. Il 50% è disposto a spendere di più per mangimi di qualità, il 34,6% per la cura e l’igiene, dato che cresce fino a raggiungere il 40% se si considerano i proprietari fra i 16 e i 34 anni.

“I dati raccolti attraverso questa ricerca ci hanno permesso di affinare ulteriormente le nostre conoscenze su animali e padroni italiani, conoscenze che ci saranno sicuramente utili per migliorare sempre di più l’offerta di prodotti e servizi Maxi Zoo, i quali ci permetteranno di diventare il Best Partner per tutti i pet lover” commenta Stefano Capponi, Marketing Manager di Maxi Zoo Italia.
“Inoltre ci fa molto piacere constatare che gli italiani, soprattutto i più giovani, abbiano a cuore alimentazione e cura degli animali da compagnia. La tutela dei pet come conquista civile e sociale. L’interesse degli animali in difficoltà, preferendo spesso l’adozione presso strutture di accoglienza come canili e gattili”.

 

C.D.