Home News Pilota atterra d’emergenza per salvare un cane

Pilota atterra d’emergenza per salvare un cane

CONDIVIDI

bulldog

Per molte persone la vita di un cane non ha tanta importanza. Ma c’è chi sacrifica addirittura la propria per poterli aiutare. Gesti di solidarietà e d’amore per creature che ci regalano ogni giorno tanta gioia e fedeltà.

Tra le storie incredibili, spunta la notizia di un pilota della compagnia Air Canada che sulla tratta Tel Aviv-Toronto ha interrotto la sua corsa, tornando indietro per atterrare d’urgenza allo scalo tedesco di Francoforte per salvare la vita di un cane.

Secondo quanto si apprende dai media francesi, si tratta di un simpatico quanto “sfortunato” bulldog francese di 7 anni, di nome Simba che stava viaggiando nella stiva dei bagagli. A causa di un malfunzionamento del sistema di riscaldamento, il cane stava rischiando di morire per ipotermia. Secondo le norme, la stiva deve essere ad una temperatura minima di 10 nel caso della presenza di animali.

In ogni modo, il pilota non ha dubitato un’istante e all’altezza di Francoforte ha chiesto l’atterraggio d’urgenza per mettere al sicuro la povera bestiola. Un portavoce della compagnia ha riferito che il pilota si era reso conto che la temperatura stava per scendere fino a 50 gradi sotto zero, ben al di sotto della soglia consentita per il trasporto degli animali, mentre stava sorvolando l’Oceano Atlantico e che il cane non sarebbe riuscito a sopravvivere.

A Francoforte, il cane e i 260 passeggeri sono stati trasferiti in un altro aereo dove hanno potuto continuare il loro volo fino a destinazione, con 75 minuti di ritardo.

“Anche se si tratta di un inconveniente per i nostri clienti, la reazione dei passeggeri è stata positiva quando hanno saputo che la vita del cane era in pericolo”, ha dichiarato il portavoce della compagnia aerea.

Dal canto suo, all’arrivo , il proprietario ha tenuto a ringraziare il pilota, spiegando di essere grato alla compagnia perché Simba è come un figlio.