Home News Pitbull uccide un cane e azzanna la padrona, orrore a Napoli

Pitbull uccide un cane e azzanna la padrona, orrore a Napoli

CONDIVIDI

pitbull

E’ orrore a Napoli per quanto successo in questi giorni. Una donna con cane al guinzaglio, un piccolo Chihuahua, è stata aggredita da un Pitbull mentre passeggiava per strada. Il suo animaletto purtroppo è morto mentre lei se l’è cavata con solo qualche morso ricevuto sul braccio, grazie anche al tempestivo intervento degli agenti del Commissariato di Polizia ‘Vasto-Arenaccia’. Il Pitbull ha mirato, in un primo momento, proprio al cagnolino della donna, così che la sua padrona ha tentato in ogni modo di sottrarlo dalla sua ferocia prendendolo anche in braccio e tentando di allontanarsi, ma il molosso la ha aggredita mordendole il braccio e strappando via da lei il piccolo cagnolino. Lo ha poi trascinato per metri dopo averlo azzannato a morte. Gli agenti sono riusciti ad immobilizzare il cane e ad allontanarlo dalla donna, successivamente il Pitbull è stato legato al guinzaglio dal suo padrone che aveva assistito alla scena da lontano, impassibile. Ma i poliziotti hanno identificato il proprietario del cane e lo hanno inseguito mentre lui tentava di allontanarsi in direzione di Piazza Nazionale con suo animale. Una volta raggiunto il ragazzo ha minacciato loro di fargli capitare la stessa sorte toccata alla donna, e solo con l’estrazione dell’arma da parte di un agente si è potuto mettere a tacere il ragazzo dalle sue insulse minacce. Ora è stato denunciato per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale, rifiuto di declinare le proprie generalità, lesioni colpose, omissione di soccorso, omessa custodia e malgoverno di animale. Una giusta lezione per chi crede di poter ‘dominare’ il mondo solo perchè in possesso di un molosso, e cresce il proprio cane in cattività costringendolo a una vita che non gli appartiene.