Home News Cacciò donna e cane da chiesa, prete “permaloso” contestato da AIO

Cacciò donna e cane da chiesa, prete “permaloso” contestato da AIO

CONDIVIDI

cane85

Nella giornata di ieri “Animalisti Italiani Onlus” ha messo in atto una protesta pacifica ma eclatante nella parrocchia del quartiere Parioli a Roma, il cui parroco è salito alla ribalta della cronaca nei giorni scorsi per aver allontanato durante lo svolgimento della messa una fedele entrata in chiesa con il suo cane.

L’episodio ha scatenato parecchie polemiche, specialmente riguardo l’amore e la carità cristiana, che a questo punto risultano essere circoscritte ai soli uomini, in barba a quanto fatto a suo tempo da Noè, stando alle Sacre Scritture.

Walter Caporale, presidente di Animalisti Italiani Onlus, ha espresso tutta la propria incredulità circa l’evento in questione: “E’ stata una cosa alla quale veramente ho fatto fatica a credere. Non avrei mai potuto immaginare che ci fosse un prete talmente bigotto ed all’antica. La sua intolleranza è ingiustificabile, non ha alcuna spiegazione e per questo ha ‘meritato’ le nostre attenzioni con una visita apposita”.

Ieri mattina, appena è iniziata la messa domenicale delle ore 11:00, diversi manifestanti si sono presentati con i propri fedeli animali a quattro zampe sul sagrato della chiesa, muniti di appositi cartelloni di protesta con riferimenti agli insegnamenti di San Francesco, Sant’Antonio Abate e Gandhi. E poi hanno anche preso posto tra i banchi.

Ma la cosa ha urtato il parroco stesso, nonostante nessuno degli attivisti abbia fatto nulla per scatenarne le ire. Il sant’uomo ha interrotto la celebrazione chiedendo ai manifestanti di lasciare quel luogo sacro, spalleggiato da non pochi fedeli furenti contro gli animalisti.

Il parroco ha anche chiamato la polizia, evitando però ogni confronto. Le forze dell’ordine hanno però potuto verificare la buona fede di Animalisti Italiani Onlus confrontandosi con la gente presente al di fuori dell’edificio, e ha potuto constatare che il divieto di introdurre animali durante la messa imposto in maniera illegittima dal prete abbia causato parecchio malcontento.

E pensare che altrove nel mondo è andata in maniera ben diversa, per fortuna…