Home News Processionaria, un pericolo per il cane: tutto quello che devi sapere

Processionaria, un pericolo per il cane: tutto quello che devi sapere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:27
CONDIVIDI

La processionaria della quercia o del pino in questo periodo costituisce un pericolo per il cane e l’uomo, vediamo i sintomi e cosa fare se la si avvista.

processionaria del pino cane
Tutto sulla processionaria del pino o della quercia, un pericolo per il cane (Foto Wikipedia)

Quando qualcuno che ha dei cani o li ama avvista una processionaria rende pubblico il pericolo tramite passaparola o tramite social. Per chi non lo sapesse, la processionaria del pino o della quercia è molto pericolosa per i cani ma non solo: negli umani causa eruzioni cutanee, prurito e in alcuni casi shock anafilattico.

Potrebbe interessarti anche: Wurstel con chiodi per uccidere i cani: l’allarme dell’OIPA e delle autorità

Processionaria della quercia o del pino, periodo, perché è un pericolo per il cane

Processionaria del pino periodo
Processionaria del pino periodo (Foto commons wikipedia)

La data della schiusa della processionaria del pino o della quercia non è certa, dato che i diversi siti da noi consultati riportano date discordanti. Quello che invece è noto è la sua evoluzione, simile a quella di altri bruchi. La femmina depone le uova tra i pini e le querce e da questo deriva la seconda parte del suo nome.

Dopo la schiusa l’animale ha cinque stadi di trasformazione. Durante il terzo si fa un nido bianco che ricorda alla vista il cotone (visibile nella foto qui sopra) e si nutre con le foglie della quercia o del pino fino al quinto stadio. 

A questo punto le processionarie della quercia o del pino si muovono in una lunga catena, in “processione“, alla ricerca di una nuova casa e da questo bizzarro modo di muoversi deriva il loro nome. Prima di smuovere il terreno, in cui si collocano per diventare delle pupe, questi bruchi, riconoscibili oltre che dal loro muoversi in gruppo dal loro colore marrone e arancione alternato a delle strisce blu, sono pericolosi.

Nella processionaria ciò che costituisce un pericolo sono i peli che provocano una reazione sulla pelle e rilasciano particelle che possono causare problemi respiratori, soprattutto in soggetti minuti di corporatura come altri animali e bambini. 

La processionaria può anche scegliere di liberarsi volontariamente dei suoi peli come forma di difesa. Il cane potrebbe entrarne in contatto involontariamente, leccandoli dopo averli raccolti sotto le zampe durante una passeggiata. Nel cane possono provocare, oltre ai sintomi già accennati nella parte sui rischi per l’uomo,  anche gonfiore e morte.

Potrebbe interessarti anche: Allarme processionaria: attenzione al pino silvestre e pino nero

Cosa dovresti fare se trovi la processionaria per strada o in casa e sintomi sull’uomo

processionaria cane sintomi
Processionaria nel cane, sintomi (Foto Pixabay)

Se incontri una processionaria:

  • Informa gli abitanti del luogo. Se il Comune non ha un servizio di rimozione è necessario contattare una ditta o un ente specializzato. Alcune come comunità come Ferrara hanno adottato a livello comunale dei provvedimenti per contrastare la processionaria.
  • Se ne tocchi una e senti prurito, dovresti farti visitare.
  • Anche i nidi vuoti costituiscono un pericolo perché contengono i peli e anche in questo caso la rimozione fa fatta da uno specialista: il rischio è di inalare i peli e avere uno shock anafilattico.

Potrebbe interessarti anche: Animali domestici lasciati in auto: come fare per non metterli in pericolo

Cosa fare se la processionaria del pino viene in contatto con il tuo cane e sintomi

Potresti non esserti accorto che il tuo cane ha incontrato una processionaria o della presenza del suo nido o dei suoi peli sul terreno o su un muretto, dove di solito vengono avvistate soprattutto in zone montane. Il primo sintomo è la presenza di punti bianchi sulla lingua, il secondo la sofferenza dell’animale che potrebbe arrivare a sbavare.

Non appena noti un sintomo rivolgiti ad un veterinario perché la lingua potrebbe gonfiarsi fino a provocare la morte per soffocamento nel cane.

T. F.

Fonte primaria: Abacoadviser