Home News Pudding: un groviglio di peli che non riusciva a vedere…

Pudding: un groviglio di peli che non riusciva a vedere…

cane abbandonato

Un Natale fortunato per un simpatico esemplare chiamato Pudding, salvato il giorno della Vigilia dopo essere stato abbandonato a Plymouth in condizioni disperate, sotto la pioggia battente che si è abbattuta nel Regno Unito. Il cane era così sporco e pieno di peli aggrovigliati che non riusciva a vedere e si muoveva solo in base ai rumori che sentiva.

“Il suo pelo era in condizioni così brutte che era impossibile capire di che razza di cane si trattasse. Era una palla di peli in attesa di aiuto”, ha commentato la persona che ha salvato Pudding.
Sarah Morris, un responsabile della RSPCA, associazione di tutela animali britannica, intervenuta sul posto ha raccontato che “il cane era in uno stato disperato. Ero arrabbiata pensando che qualcuno lo avesse ridotto in quel modo e abbandonato proprio il giorno di Natale”.

“Era tutto bagnato e quella persona ha ben pensato di abbandonarlo, legandolo sotto la pioggia. Ero veramente dispiaciuta di vedere quella povera bestiola in quelle condizioni”, ha poi aggiunto la Morris.

Il cane è stato portato al rifugio dell’associazione dove è stato controllato da un veterinario ed è emerso che era anche e pieno di pulci e le sue unghie erano troppo lunghe. Una condizione di trascuratezza che durava sicuramente da anni. Ma per Pudding il giorno del riscatto era finalmente arrivato e per il Natale, dopo un’attenta toelettatura, è tornato a vedere!

Alla fine è stato scoperto che si tratta di uno piccolo shih- tzu di circa 7 anni, privo di microchip. Adesso, i volontari che lo hanno salvato, come sempre in questi casi, sperano che la storia si trasformi in una bella favola di Natale per Pudding e che qualcuno prenda a cuore la sua storia…

 

Per maggiori informazioni clicca qui